No Sondaggi 2010Aula 58, tribunale di Torino. Alle 10:12 viene chiamata la prima testimone, Marina Clerico. Inizia l’esame l’avv. Ghia, per Perino.
Avv: Lei quale professione esercita?
Teste sono docente al Politecnico di Torino , mi occupo di sicurezza ambientale dei cantieri. E sono assessore alla pianificazione in comunità montana, e consigliere in comune
Avv Lei è a conoscenza che LTF avrebbe dovuto effettuare dei sondaggi in Valsusa?
Teste si.
L’avv. chiede ora di spiegare LTF e RFI. RFI rete ferroviaria italiana, mentre LTF è l’unione di RFI e le ferrovie francesi per la progettazione della Torino Lione.
Avv: lei sa quanti erano più o meno i carotaggi che avrebbero dovuto effettuare?
Teste circa 34, di cui solo 5 sono stati effettuati, vari sono stati elminati e altri spostati in altro sito.
Avv Lei sa quanti erano inizialmente i carotaggi da realizzare?
Teste Mi pare 90, complessivamente, di cui 5 eseguiti.
Avv Nel territorio di Susa LTF avrebbe dovuto effettuare carotaggi?
Teste si, il 68 e il 69, ma non sono stati realizzati, li hanno esclusi dal piano. Erano carotaggi che fin dall’inizio avevano portato enormi dubbi, in una zona fortemente indagata, antropizzata e modificata, quindi sono stati esclusi perché tecnicamente non sostenibili.
Avv Lei è a conoscenza se nella zona del S68-69 erano già stati effettuati dei carotaggi quando hanno realizzato l’autostrada?
Teste l’autostrada ha completamente cambiato l’assetto quindi è sicuro che in quella zona avessero già effettuato sondaggi diagnostici.
Avv Vitale: Lei sa cos’è l’osservatorio sulla torino lione?
Teste si
Avv. Vitale Sa se a quell’epoca ne fcesse parte la comunità montana?
Teste No, nel 2010 la comunità montana non era più presente perché era stata dichiarata, essendo cambiata la configurazione della CM, non rappresentativa e non di tutela di comuni [ndr dichiarazione fatta prima dalla Regione Piemonte e confermata successivamente dal Consiglio dei Ministri ] , quindi era stata dichiarata parte non interessata. C’era stata comunque una volontà politica di non partecipare perché da quel momento in poi per partecipare era necessario esprimere parere favorevole all’opera a priori. Nel 2009 era stata fatta una modifica di ente locale, una variazione che aveva unificato la comunità montana bassa valle di susa, val sangone e alta valle di susa, nel novembre 2009 erano avvenute delle elezioni che avevano portato una configurazione politica anche differente, e nel 2010….
Avv Quindi se ho ben capito all’osservatorio non poteva partecipare l’ente locale che non fosse favorevole alla linea?
Teste Assolutamente si, era cosi’.
Avv Bongiovanni: poco fa ha riferito su questa esclusione della comunità montana dall’osservatorio, lei ci ha fatto un arco di storia, ha indicato che prima c’erano 3 comunità montane, corretto?
Teste si, il territorio oggi coperto da una comunità montana che oggi si chiama Valsusa e Valsangone era costituita da 3 territori, a loro volta prima del 2009 riuniti in 3 comunità montane differenti.
Avv La prima accorpata era quella dell’Alta Val di Susa?
Teste Bassa valle, Alta valle e Val Sangone.
Avv Benissimo, l’alta val di susa era interessata alla nuova linea?
Teste In quel momento no.
Avv: La Val Sangone era interessata dal punto di vista fisico?
Teste No, né in quel momento e neanche successivamente.
Avv Possiamo dire che ci fosse la volontà politica di accorpare anche comunità di territori non interessate all’opera? Il teste conferma.
Dopo di che la Comunità Montana è stata sfavorevole all’opera, ed esclusa quindi dall’osservatorio. [ndr si tratta in sostanza della spiegazione sintetica di alcune vicende che videro il modificarsi dell’assetto della comunità montana presumibilmente per aumentare la quota di comuni non toccati dall’opera e, presumibilmente a favore, per portare la comunità montana a posizioni prevalentemente favorevoli. Il tentativo falli’ in seguito alla vittoria di alcune liste civiche sfavorevoli all’opera, che fecero prevalere questa posizione nonostante l’accorpamento e l’inclusione di comuni non interessati]
Ora l’avvocato pone alcune domande relative alla proprietà dei terreni della zona Guida Sicura, chiede poi se LTF avesse chiesto a RFI (come espropriante) l’accesso ai terreni, la Clerici non ricorda se ci fosse stato il passaggio su RFI o meno. Il PM chiede al teste se il 9 gennaio 2010 fosse presente nella località S68, il teste risponde che in quel periodo ha avuto un grave problema di salute, quindi non era presente.
Viene chiamato il teste Cancelli. Inizia l’avv. Ghia, che chiede che attività esercita. “Sono pensionato, prima insegnavo al Politecnico di Torino, ingegneria dell’ambiente e del territorio“. Era a conoscenza che LTF doveva effettuare carotaggi, dice circa un centinaio, e sostiene ne siano poi stati effettivamente realizzati solo 1/3.In riferimento alla zona autoporto secondo il programma originale dovevano essere effettuati carotaggi, che poi non sono stati fatti, ma Cancelli non sa spiegare né perché hanno scelto il posto né perché non li hanno fatti, ai suoi occhi l’intero piano era anomalo, perché mancava di alcune caratteristiche di impostazione razionale che accompagnano sempre un tentativo di campionamento.Loro avevano previsto carotaggi in una zona di cui dovevano conoscere tutto perché un numero elevato di carotaggi era stato fatto per l’autostrada. Quello che colpiva uno come me, che non sono un esperto di struttura del terreno, pero’ ho una lunga esperienza nel campo dei campionamenti, quello che non capivo era come mai non avevano assolutamente utilizzato per decidere dove fare nuovi carotaggi i dati che già avevano a disposizione, perché questa è una valutazione che si fa sempre, partendo dai dati che già si hanno”.
Avv. Lei sa se l’S68 è poi stato realizzato?
Teste No, non è stato realizzato. E’ stato escluso dal piano.
Avv.Bongiovanni: senta, lei ha parlato di somme di denaro che dovevano essere destinate alla realizzazione dei carotaggi, lei è al corrente che LTF ha versato a CONSEPI circa 164mila euro per concedere, poi vedremo con il tribunale, a LTF una porzione di territorio che doveva essere utile per il carotaggio?
Teste Ne sono a conoscenza in modo indiretto io non ho mai visto documenti
PM Mi può descrivere la “baracchetta”, che cos’era? L’ha vista?
Teste: L’ho vista… non mi ricordo il momento in cui è stata piazzata li’, in quel periodo io abitavo più a Udine che in Piemonte per ragioni di famiglia, può darsi che non ci fossi….
PM Non è una domanda insidiosa, volevo solo sapere….
Teste Se ci sono responsabilità morali me le assumo tutte ma fisicamente non c’ero, nei giorni successivi l’ho vista, e ci sono anche passato a scambiare due chiacchiere con quelli che l’abitavano, non aveva neanche il pavimento, era una cosa provvisoria, era anche abitata da persone e non tutte avevano interesse dei problemi di cui si parlava allora, ho passato tempo a passare con un poeta ma nella sostanza era un posto di sopravvivenza, c’era roba da mangiare…..
PM Lei sa dire di chi era quel terreno?
Teste Non so dirle di chi fosse il terreno, so dirle dove fosse, venendo dalla 24 …. si gira a destra, poi c’é una rampa in discesa e a sinistra c’era questa baracca.
PM Ma era nel punto dove doveva avvenire il sondaggio?
Teste si ma è difficile rispondere, tutto quello che ho visto sono i puntini che davano l’idea del sondaggio pubblicati da luna nuova, un puntino non si può collocare esattamente, se la zona era all’incirca quella la risposta è si, se il punto era nel centro della baracca questo non glielo può dire nessuno.
PM Lei era a conoscenza del giorno in cui sarebbero arrivati per effettuare il sondaggio?
Teste No, non mi ricordo e non mi sembra che fosse dichiarato…
PM E cos’avevano comunicato, solo l’elenco dei sondaggi secondo lei?
Teste La mappa pubblicata con grande evidenza dai giornali, con il piano complessivo dei sondaggi. Poi so cosa mi avevano detto alcuni dei tecnici che facevano parte dell’osservatorio, avevo chiesto spiegazione di quello di cui parlavo prima, due di loro non hanno dato risposta, l’unico che ha risposto è stato Tartaglia il quale mi ha detto che all’interno dell’osservatorio un problema simile non era stato nemmeno trattato, perché non aveva “rilevanza tecnica”.
PM E’ stato chiesto perché un numero cosi’ elevato di sondaggi?
Teste Io l’ho chiesto, ma Minucci e De Bernardi non mi hanno risposto, solo Tartaglia mi ha risposto dicendo che non sapeva perché l’argomento non era stato affrontato. Io e Tartaglia siamo amici da 50 anni, e l’unico litigio della nostra vita è stato il seguito a questa domanda, “non ha nessuna rilevanza tecnica”.
Avv.GHIA Lei ha detto che i carotaggi erano circa 90-100, parla di quelli di LTF o RFI?
Teste Io indico il numero di quelli riportati sul giornale
Avv. Ghia: Esibirei una cartina riportante i sondaggi con i puntini, da Google Map…
Teste Io ne avevo una più grande
Avv. Si, quella riguarda solo l’autoporto di Susa. Lei riconosce in quei puntini i sondaggi che si sarebbero dovuti realizzare?
Teste Questi in verde secondo me sono sondaggi già fatti
Giudice: Ci dica se per quello che conosce lei è la posizione giusta, effettiva
Teste SI
Avv. Indicativamente quel terreno per l’S68 che cos’era?
Teste Un prato, sarà stato 2500 metri
Avv E la baracca che lei ha visto quanto era grande?
Teste Ah, 3×3.
Avv.Vitale: Il prato era coltivato?
Teste No, un prato incolto, c’è stata fatta una partita di calcio sopra, ma era sicuramente incolto
Avv Bongiovanni: Questo prato era posto prima dell’accesso all’autoporto e alla guida sicura o dopo?
Teste No, subito prima.
Avv.Pellegrin: Lei ha fatto riferimento al fatto che il piano di carotaggi…. quindi non possono essere fatti carotaggi inutili… (Il giudice interrompe, e ricorda che è qui come teste) Quando si fanno sondaggi irrazionali si buttano soldi dalla finestra?
IL PM Fa opposizione, il giudice accoglie… e fa notare che il teste l’ha già detto tre volte.

Teste Beltrame Luigi, residente a Susa, S.Giuliano.
Avv.Ghia: Lei è stato amministratore nel comune di Susa?
Teste si, dal 1980 ad oggi. All’inizio ero consigliere di minoranza, dal ’99 al 2009 vice sindaco, anche assessore ai lavori pubblici, patrimonio, agricoltura.
Avv Lei è a conoscenza di una convenzione del Comune di Susa con Consepi?
Teste Si, Consusa e Consepi. Il comune di Susa aveva concesso il diritto di superficie, tutta l’area…
Avv Lei sa se la concessione prevedeva che prima la Consepi e poi la Consusa avrebbe dovuto utilizzare il terreno in un determinato modo?
Teste A memoria ricordo che avrebbero potuto usare i terreni residuali per realizzare capannoni o cose del genere (stessa finalità del terreno già occupato)
Avv Lei è a conoscenza dell’S-68?
Teste Si, quello sulla destra all’inizio… è un terreno residuale, io l’ho sempre visto abbandonato, un prato, mai utilizzato, adesso lo sta utilizzando SMAT ma è delimitato a est da una stradina che  è l’accesso di una casa privata e a ovest c’è la strada di accesso…
Avv Per accedere all’autoporto c’è quella sola strada o altre strade?
Teste No, l’accesso all’autoporto si ha dalla statale 25 attraverso gli svincoli autostradali in due punti, sulla SS24 all’incrocio con la strada per mattie, poi zona Traduerivi dalla ss 24….
Avv Lei ha poi avuto modo di notare su questo prato una baracca, un presidio?
Teste: io ho visto che c’era un ombrellone quando ho visto io, un ombrellone, dei tavoli
PM Lei ha parlato di una concessione dal comune a consepi, riguardava anche quel sito li’, quella porzione di terreno?
Teste Per quel che ricordo io la convenzione riguardava tutta la superficie, mi pare siano… ma principalmente le strutture che erano localizzate in quel terreno,e mi pare che ci fosse una norma che riguardava tutto il terreno che poteva essere usato in caso di ampliamento degli impianti
PM Non c’erano terreni di proprietà di CONSEPI?
Teste Il terreno è tutto di proprietà del Comune di Susa
PM Che lei sappia era previsto qualche rimedio nel caso in cui CONSEPI non rispettasse la destinazione d’uso del terreno?
Teste Non glielo so dire
PM Lei sa se il Comune di Susa abbia promosso azioni per violazioni di questo impegno verso Consepi?
Teste Che io sappia no
PM Il comune concepiva un’indennità?
Teste No, diritto di superficie gratuito
PM E non c’è stata mai nessuna lamentela da parte del comune?
Teste che sappia io no.
Avv. Bertone: Le risulta che il comune di Susa abbia mai votato una delibera in cui inibiva la permanenza di cittadini su quell’area?
Teste No
Avv.Ghia Lei sa se RFI iniziò la procedura per poter occupare quell’area del sondaggio, notificandolo al comune di Susa?
Teste Che io sappia no.
Bongiovanni produce del materiale. una scrittura privata tra CONSEPI e LTF avete ad oggetto la porzione di terreno in oggetto, è datata 8 gennaio 2010 ma all’art.7 si indica che verrà sottoscritta il giorno 11/2010. Altro documento è una lettera dell’OLAF, ufficio europeo per la lotta anti frode, rubricata al 29 luglio 2013, che è il rapporto conclusivo di chiusura indagine riferito ad un esposto sottoscritto da una serie di soggetti in cui facevano rilevare all’OLAF l’inutilità del contratto tra CONSEPI/LTF e l’esborso di 164 mila euro. Lo produco unicamente all’esposto del 14 settembre 2010, e ad un’email da Laura Calabrini al Dott. Prieri, uno dei sottoscrittori dell’esposto. La produco per far rilevare a questo tribunale il riferimento, dove viene indicato che i costi posti in essere per l’affitto dei terreni di Consepi sono …. NDR: Non capisco bene perché c’è brusio, ma di fatto l’OLAF rileva che quei costi non sono ammissibili nel quadro dell’opera finanziata dall’UE, restando pertanto a carico totale della parte italiana.
Il PM chiede di poter leggere i documenti. Mentre si procede all’esame del teste successivo.
Teste Vighetti Giovanni. Avv. Ghia: Lei dove lavora?
Teste Io sono funzionario al comune di Bussoleno.
Av. Lei è a conoscenza della circostanza che LTF avrebbe dovuto effettuare carotaggi in Valsusa?
Teste SI
Avv. Lei sa dove si sarebbe dovuto effettuare il carotaggio S68?
Teste Con precisione no, identificare i 100 mq no….
Avv Su quale terreno in senso ampio?
Teste all’interno della zona dell’autoporto? Con precisione no….
Avv Lei sa se tra il comune di susa e consepi venne stipulata una convenzione?
Teste questa era cosa nota alla comunità valsusina, non so nei particolari cosa comprendesse ma indicativamente la consepi doveva valorizzare quest’area e cmq concedere l’uso a LTF di alcuni appezzamenti per effettuare dei sondaggi.
Avv. Lei sa se sul terreno collocato a destra si accede all’autoporto, è stato poi realizzato un presidio?
Teste intanto direi che quello era un appezzamento residuale e quello che si sapeva era che non rientrava nella convenzione tra comune di susa e consepi, poi parlare di presidio mi sembra eccessivo… (Il giudice invita a non dare giudizi e di rispondere a quello che ha visto)
Teste quel  terreno è stato un punto di riferimento i giorni in cui i manifestanti fecero delle proteste
Avv lei ricorda cosa venne realizzato?
Teste direi una cosa estremamente precaria, io la baracca non la ricordo, ricordo bene dei tendaggi e delle cataste di legno per scaldarsi perché faceva freddo
Avv Lei sa per quanto è rimasto questo tendaggio?
Teste Una settimana….?
PM Lei il 9 gennaio 2010 era presente al Sito S68?
Teste No, probabilmente ero a fare sci alpinismo.. credo fosse un sabato, giusto?
PM Ed è certo perché…. come fa a dire che sicuramente ero a fare dello sci?
Teste Faccio parte della comunità valsusina, mi impegno molto ma sono anche molto egoista e il sabato e la domenica li impegno sul personale….
PM E quando l’ha visto?
Teste quello è un tratto da cui si passa quotidianamente, quindi…. mi pare di averlo visto per due , tre settimane.
PM Ha visto se c’erano persone che stavano li’ e stazionavano li’?
Teste diciamo che le persone si trovavano li’ se c’era bisogno di confrontarsi su cosa stava succedendo
PM LEi non si è mai recato li’ appositamente?
Teste è una strada di passaggio, posso essere passato e posso essermi anche fermato
PM Quindi ha visto da vicino e non ha visto una baracca in lamiera?
Teste il mio ricordo è fermo ai teloni che servivano per ripararsi dal freddo
PM Non ha visto baracche in lamiera?
Teste non ho fotografato….
PM Bandiere ne ha viste?
Teste bandiere, certo..
PM Ha visto un camion li’ fermi o altri veicoli?
Teste si, altri veicoli si… autovetture.

Entra il teste Cavargna, tecnico ambientale. Spiega che avendo avuto un buon rapporto con il comune di Susa hanno potuto lavorare bene nel controllare quei lavori. Racconta che il giorno 10, lui chiamava in comune ma il sindaco non c’era, si sono poi incontrati a casa del sindaco.
Avv.In riferimento ai sondaggi in generale, in tutta la piana, ci può dire di chi era competenza effettuare i sondaggi e se a sua memoria quanti sondaggi doveva effettuare LTF e quanti sondaggi effettivamente LTF ha realizzato
Teste Ricordo perfettamente la somma, in totale erano 91….  (l’avv chiede di individuare la competenza di LTF e RFI). Sono due progetti con due preponenti diversi, da valle chiusa  fino a settimo è RFI ed è progettato da Italferr, da Susa al confine di Stato è competenza LTF che aveva delegato l’ufficio espropri (???). Ricordo che la somma dei sondaggi a progetto era 91, un numero creato, aggiunto secondo dei venti politici, era molto più basso, era stato gonfiato per dire che si faceva molto di più, viene poi presentato un elenco di 91 siti e ne vengono fatti 34, se ricordo bene in Val di Susa ne sono stati fatti 5 su, mi sembra, 31 o 36.
Avv sondaggi di competenza LTF?
Teste Si (il teste vuole fare altre precisazioni ma il giudice lo interrompe)
Giudice: Tutto chiaro, 91,34,5.
Avv. In riferimento al sondaggio S68 lei sa individuare dove doveva essere realizzato?
Teste in varie documentazione data da LTF a RFI se lei mi chiede di sapere dove sono, si. Detto francamente se non c’è un punto preciso, mancando le coordinate, dire il posto esatto… si, io posso dire sono in zona li’…. più o meno, non è facile.
Avv la strada statale a fianco dell’autoporto è la SS24?
Teste SI
Avv è corretto dire che il terreno sul quale doveva essere realizzato l’S68 era nelle prospicenze della SS24?
Teste SI, prima dell’entrata in autoporto, c’era un bel pezzo… i terreni erano pieni di neve, la gente stava li’ poi andava a prendere un caffè al bar autoporto…. il bar è nella zona centrale, e il sondaggio (… non si sente)  Parliamo del box container messo come presidio? 30-40 metri dal piazzale autoporto….
Avv Nei suoi rapporti con il comune di susa ha avuto modo di apprezzare chi fosse proprietario di quel terreno?
Teeste il terreno l’ho visto, non ho nessun timore a dire che sono andato a vedere cosa si stava facendo, perché con questo ruolo di tecnico io ci tenevo di vedere cosa si stafa vacendo, senno’ come potevo parlare con i sindaci? Sapevamo che la proprietà era del Comune di Susa.
Avv Lei non era a conoscenza della convenzione tra comune e Consepi?
Teste certo, la convenzione dice che questi terreni saranno dati alla consepi qualora la Consepi avesse bisogno di allargare i propri piazzali….
Avv Ci dica con l’amministrazione del comune di susa, lei ha avuto modo di raccogliere la volontà del sindaco di far sgomberare e togliere la baracca da quel sito?
Teste no, assolutamente , io ho parlato, data l’urgenza, tra le 10 e mezzanotte…. con il comune di susa, con il sindaco, ma il giorno dopo all’apertura del municipio sono andato in comune e ho parlato con il sindaco, il segretario comunale e l’assessore anziano che si occupava di queste cose..  loro ci dicono che non possono subaffittare e qualora dovessero farlo dovrebbero dare quei soldi al comune di Susa..
Avv ci può dire se il sindaco aveva espresso la volontà di far sgombrare l’area, si o no?
Teste: No, non aveva intenzione di farlo, io gliel’avevo chiesto esplicitamente e mi hanno risposto che non avrebbero preso provvedimenti. Io ho chiesto anche se a quella data aevano ottenuto autorizzazione, non avevano autorizzazioni.
Avv. La procedura autorizzativa che avrebbe autorizzato LTF ad accedere a quei terreni era già iniziata in data 9?
Teste Era arrivato l’avviso di inizio, ma l’autorizzazione era arrivata il 18 gennaio, c’era solo l’avviso che si manda 17 giorni prima.
Avv Quindi lei è a conscenza che LTF avesse iniziato la procedura di esproprio
Teste Aveva iniziato ma la data….
PM: Io non ho compreso una cosa, ma a che titolo lei è andato, si è attivato…. perché non ha risposto sull’attività lavorativa che svolge e a che titolo si è fatto promotore….
Teste La Comunità montana mi aveva indicato come consulente gratuito per tutte queste questioni, l’ho fatto dal 1988 fino al 2010.
PM Quando lei è andato a vedere quello che succedeva e poi ha parlato con il sindaco, qualcuno l’aveva incaricata o di sua iniziativa?
Teste è stata una mia iniziativa personale
PM Poi, rispondendo a una domanda sullo sgombero dell’area che avrebbe potuto.. lei ha detto no, perché senno’ sarebbe successo come a giaglione, a cosa si riferiva?
Teste a Giaglione il movimento aveva preso contatti con i proprietari di un terreno, poi il sindaco ha espresso parere negativo e hanno smontato il presidio
PM Lei alla manifestazione del 9 gennaio che poi è sfociata nella costruzione della baracca, lei era presente?
Teste Si, io sono andato a vedere con la macchina fotografica… come sempre
PM Ma lei sapeva, e se si, che c’era questa manifestazione?
Avv. Sapevo che avremmo fatto la manifestazione, in generale si fa cosi’…. i presidi… la parola presidio significa sedersi davanti
PM Mi dice quando si  è parlato della manifestazione?
Teste: le modalità dipendono.. si era parlato alle riunioni dei comitati, ed era emersa la volontà di fare un punto di osservazione
PM Si era deciso quando?
Teste il giovedi’ sera
PM Si era detto andiamo e costruiamo?
Teste No, si era detto della necessità di fare un punto di presidio….
PM Perché decidete proprio il 9 gennaio?
Teste perché era stato dichiarato dal commissario straordinario che il giorno 11 sarebbe successo… se uno vuol vedere deve essere li’ un po’ prima
PM Lei conosce Perino Alberto?
Teste: Si, benissimo
PM L’ha visto il 9 gennaio?
Teste avrei dovuto vederlo ma non lo ricordo…. io facevo fotografie, guardavo cosa succedeva, ma Alberto a piantare i chiodi….
PM Non le ho detto a piantare i chiodi, le ho detto se il 9 lei ha visto o no Perino Alberto
Teste Non ricordo
PM Conosce Milanesi Stefano? L’ha visto?
Teste Lo conosco, ma non ricordo, è troppo difficile, i giornali mi influenzano…
Avv. Opposizione alla domanda del PM, nella capitolazione non sono indicate le circostanze….
PM Al fine della credibilità dei testi posso chiedere se conosce gli imputati?
Avv. Pellegrin: su altri lidi non si può fare (riferimento all’aula bunker e all’ordinanza ritenuta dai legali molto restrittiva per il controesame). L’opposizione è accettata, la domanda è respinta.
PM Nel colloquio avuto con il sindaco….
Teste io sono andato lunedi’ sera….
PM Quella sera per caso lei ebbe a parlare con il sindaco in ordine a un’autorizzazione ad occupare i terreni?
Teste Certo, il sindaco ci ha detto che il documento di cui avevo fotocopia io che parlava di un’autorizzazione era l’unico che avevano ….
PM Teste ma io parlo dei manifestanti, i manifestanti chiesero al sindaco…..
Teste: Gli ho chiesto, loro non intendevano fare opposizione…..
Giudice: Esisteva una richiesta di autorizzazione?
Teste esisteva ma eravamo in attesa di riceverla…. ah no, i NO TAV si sono comportati come i boy scout, ci mettiamo li un momento, no non avevano chiesto….
Avv.Ghia Ma ad un certo punto in quell’incontro il sindaco di Susa espresse la volontà di liberare il terreno dai NO TAV?
Teste assolutamente no.
Avv Ma alle manifestazioni no tav il sig. Perino in genere partecipa?
Teste certo
Avv.Ghia in quella manifestazione del 9, dove poi è stata collocata una baracca (teste: senza fondo), poi la baracca è rimasta li’ nei giorni successivi?
Teste per forza, non c’era nessuno che avesse titolo a rimuoverla
Avv.Bongiovanni: Lei fa parte della commissione tecnica della comunità montana?
Teste SI.
Avv.Vitale Nei giorni successivi questa baracchetta… è rimasta almeno fino al 12?
Teste fino al 12 si.
Avv.Vitale Il terreno prima della manifestazione in che condizione era?
Teste incolto, assolutamente incolto.
Avv. Vitale Il punto in cui l’hanno messo era quello dove c’era la X del sondaggio?
Teste All’incirca, ma se non c’è un geometra che dà riferimenti  è  impossibile….
Avv.Vitale Lei ricorda se alla manifestazione del 9 è arrivata un’auto dei vigili urbani a dire che non si poteva…..
Teste No, assolutamente no.

La difesa di Perino rinuncia ai testi Fontana M. e Plano S.

Altri avvocati rinunciano ad altri testi per la difesa.

L’avv.Ghia chiede di poter applicare per il sig. Perino il 129, fa riferimento ad una sentenza appena consegnata (Cassazione), “il reato sussiste nel momento in cui si protrae per un tempo e per una durata apprezzabile” , si chiede quindi che in relazione a Perino si applichi un ex art. 129, Avv.Vitale si associa, perché il reato viene contestato più volte. Il Giudice interrompe, chiede di rinviare la causa al 13 giugno, gli avvocati chiedono anche per il 210 e 507  (Richetto, Bonadonna, Perino, già in altro procedimento per stesso reato).

PM Per quanto riguarda il 507 io ritengo che non ricorrano i presupposti, non è necessario, non sono state neanche indicate le circostanze sulle quali dovrebbero venire a deporre. Per quanto riguarda il 129 è vero che la cassazione ritiene che sia per un tempo apprezzabile ma si deve trattare… nel momento in cui si ha l’invasione e poi la permanenza, non sarebbe comunque coperto dal giudicato rispetto all’altro procedimento che fa riferimento a fatti avvenuti successivamente.
Giudice: Ritenuto che l’esame dei coimputati del procedimento 1232/10 non sia necessario ai fini della decisione; ritenuto che l’art. 129 cpp costituisce l’introduzione generale destinata ad essere specificata nei diversi momenti del procedimento; che in fase dibattimentale, sperato il momento di cui all’art. 469 cpp, ed esaurita l’istruttoria dibattimentale, la sede per il proscioglimento non può essere, se del caso, altro che quella conclusiva del giudizio di primo grado.
Si rinvia al 13 giugno, ore 14:00. Aula 80.

 

Simonetta Zandiri

Comments are closed.