16-aprile-per-webDa alcuni mesi i prigionieri in regime di 41-bis non possono più ricevere libri, né qualsiasi altro tipo di stampa attraverso i pacchi, colloqui o per posta. La campagna “Pagine contro la Tortura” vuole contrastare questa disposizione che mira ad impedire la circolazione della cultura negli istituti di pena e ad aggravare ulteriormente le condizioni di annientamento fisico e psicologico della carcerazione speciale.

Microfono aperto per saluti, interventi e letture di brani. Portatevi il testo che vorreste passasse quelle mura, max una pagina per lettura.
L’appuntamento è alle 15 all’incrocio tra Via Roncata e Via Valle Maira, per raggiungere il carcere di Cerialdo.

[ Vedi anche:

“Leggere rende liberi”, parola di Mattarella. Lo dica a chi è al 41bis… ] 

Comments are closed.