Milano, 13/03/2017. Processo bis a carico di Rocco Schirripa per l’omicidio del Procuratore della Repubblica di Torino Bruno Caccia

Registrazione audio integrale dell’udienza di “Processo bis a carico di Rocco Schirripa per l’omicidio del Procuratore della Repubblica di Torino Bruno Caccia” che si è tenuta a Milano lunedì 13 marzo 2017.

Esame del teste Domenico Agresta, 28 anni, nipote del boss Domenico Agresta, “ritenuto dal Crimine responsabile del Piemonte per la ‘ndrangheta”.
Classe 1988, di Locri, ha vissuto per lo più in una cascina di Volpiano. Dopo che la cascina è stata sequestrata, racconta che suo padre aveva avuto la diffida dal Piemonte ed era sotto sorveglianza a Volpiano. Ha poi vissuto a Buccinasco, poi nel 1993 il padre è stato arrestato per molti reati e poi sono si sono trasferiti nuovamente a Volpiano dove ha frequentato le elementari e la prima media. Il padre si chiama Saverio Agresta, l’arresto avvenne a novembre del 1993. E’ rimasto in carcere fino all’aprile del 2009.
Domenico Agresta è stato arrestato a novembre 2008 per omicidio, ha riportato una condanna definitiva a trent’anni. Mentre si trovava in carcere, nel 2011 ha ricevuto altra ordinanza d’arresto per 416bis, processo Minotauro.

Ha confermato di aver saputo in carcere, da suo padre Saverio e altri, che ad uccidere il procuratore Caccia furono Rocco Schirripa (imputato), residente a Torrazza Piemonte,  e Francesco D’Onofrio, ex militante di Prima Linea ritenuto vicino alla ‘ndrangheta e da poco indagato per l’omicidio Caccia.

 

La registrazione audio dell’udienza ha una durata di 5 ore e 46 minuti.

Sorgente: Processo bis a carico di Rocco Schirripa per l’omicidio del Procuratore della Repubblica di Torino Bruno Caccia (13.03.2017)

Comments are closed.