AB_10_02_2014 Dalle 9 trascrizione in diretta udienza maxi processo notav dall’aula bunker del carcere di Torino.

Ore 9:26, ha inizio l’appello imputati e avvocati.
Ore 9:36 appello avvocati parti civili
L’avv.Bertone consegna l’elenco testi, come previsto alla precedente udienza.

Entra il primo teste, sostituto commissario Angeletti Pietro, in servizio presso il secondo reparto mobile di Padova. PM: “Nel luglio 2011 dov’era in servizio?” Teste: Nel luglio 2011 eravamo aggregati a Bardonecchia dove c’era il cantiere.. ah in servizio? Secondo reparto mobile, il 3 luglio ero su al cantiere quello dove devono fare la galleria per l’alta velocità.” (rispondendo alle domande del PM, dott.ssa Quaglino)  “Il 3 luglio sono stato ferito, eravamo all’interno della zona interdetta all’altezza della centrale elettrica, dove avevano fatto praticamente una chiusura con dei jersey e delle barriere metalliche e dovevamo presidiare la zona. Io sono stato ferito all’altezza della spalla sinistra e all’arcata sopraccigliare destra, per lanci di sassi… Noi praticamente… ci avevano ordinato di cercare di allontanare queste persone avanzando e lanciando dei lacrimogeni a mano, quindi con la squadra lanciavamo i lacrimogeni a mano, tornavamo indietro e dall’altra parte lanciavano sassi e io sono stato attinto varie volte. Ho avuto 5 giorni di prognosi, il 4 di luglio siamo rientrati, il giorno successivo sono andato dal medico che mi ha dato il certificato e riscontrato delle lesioni” (non ha avuto altri giorni oltre a questi, non è stato risarcito, non si è costituito parte civile).

Avv.dello Stato, parte civile: Lei indossava il casco quel giorno?
Teste: Si, casco e protezioni.
Avv. E la ferita all’arcata sopraccigliare?
Teste: Noi indossavamo maschere antigas e casco, ovviamente il sasso colpendo il casco mi ha procurato la lesione, non ho avuto contatto diretto con il sasso, sennò sarebbe stato più grave, però il casco protegge fino a un certo punto.
Avv.Vitale: Senta, lei esattamente si ricorda dov’era quando è stato colpito?
Teste: Eravamo a protezione della zona dove c’era la centrale elettrica, diciamo, dire il punto preciso… faccia conto…andavamo avanti e indietro perché lanciavamo questi lacrimogeni a mano, faccia conto dove c’è la barriera costruita coi new jersey e il metallo, quando ci avvicinavamo eravamo a pochi metri e quando ci allontanavamo una ventina
Avv.Vitale: non ricorda se è stato colpito quando era vicino o lontano?
Teste: Non saprei, sono stato colpito varie volte, non sono in grado di dirle quale sasso mi abbia procurato le lesioni. Di sassi ne abbiamo ricevuti tanti, io penso di averne ricevuti tanti …
Avv. Ma quando lei all’avvocattura di stato ha detto di essere stato colpito sul casco è una sua valutazione? Non si ricorda esattamente?
Teste: No, le dico, indossavo la maschera antigas e il casco, ovviamente se un oggetto colpisce il casco, ovviamente la maschera avendo la cornice e anche una parte in vetro, ovviamente può essere stato quello a causare la lesione…
Avv. Si ricorda che ora era?
Teste: No, l’ora non sono in grado di dirlo, abbiamo iniziato il servizio alle 7 di mattina e abbiamo finito tardo pomeriggio, poteva essere primo pomeriggio, l’ora precisa non la so….
Avv. Comunque era quando siete andati avanti a lanciare i lacrimogeni?
Teste: Si, probabilmente si, però eravamo sempre all’interno del presidio.
Avv. Panini: volevo una puntualizzazione relativa all’orario: lei riferiva che ha preso servizio alle 7 fino a tardo pomeriggio. Io le contesto che in una sua relazione di servizio fa riferimento a orario di servizio 7-13
Teste: Si, 7-13 sono orario canonico, dopo di che è tutto straordinario, noi dobbiamo fare 6 ore al giorno, tutte le ore che si fanno in più sono straordinario
Avv. Lei sul primo pomeriggio avrà un ricordo relativo?
Teste: E’ passato molto tempo, e non ho neanche l’abitudine di portare l’orologio, eravamo sicuramente li’ da tante ore quindi era il primo pomeriggio
Avv. Sul lancio del lacrimogeno, voi fate un corso?
Teste: Bisogna specificare: per lanciare i lacrimogeni con lanciatore c’è l’abilitazione e facciamo un corso. Ovviamente lanciare i lacrimogeni a mano certamente si che impariamo a usarli però è molto più semplice, non va utilizzato uno strumento come il fucile sparalacrimogeni, è semplicemente un tubo al quale viene tirata la linguetta e se si riesce, sotto il lancio dei sassi, si prova a lanciarlo.
Avv: Ha visto lanciare lacrimogeni con lanciatore?
Teste: Sicuramente si
Avv: Per quanto riguarda l’ordine di lancio da chi è arrivato?
Il Presidente interrompe, “c’è un’ordinanza nostra che vietava questi termini, non posso ammettere la domanda”.

Barcano Simone, polizia stradale provincia di Rovigo. “Il 3 luglio ero in servizio presso il reparto mobile di Padova ed eravamo dislocati presso il cantiere. Il nostro reparto è stato spostato più volte durante il servizio che è iniziato in prima mattinata e nel primo pomeriggio siamo stati spostati alla centrale. Ho riportato lesioni, un trauma all’altezza del viso causato da una pietra che mi ha colpito sul casco. ”
PM: Verso che ora?
Teste: Precisamente non me lo ricordo, comunque verso le 16, pomeriggio, sempre in zona centrale, eravamo dislocati li’ in maniera costante con scudi e tutto il resto per contrastare un’eventuale avanzata di persone in quel cancello che era stato precedentemente chiuso dal personale. Sono stato colpito da una pietra…
PM: Solo da una pietra o più volte?
Teste: Più volte, finché una pietra mi ha colpito sul viso e ho dovuto allontanarmi per chiedere soccorso al personale medico che mi ha procurato del ghiaccio e quando mi sono sentito meglio sono rientrato…
PM: Come ha fatto a ferirsi con il casco indossato?
Teste: Le persone che tiravano i sassi oltre che essere dietro il cancello erano anche ai lati destri, c’era una zona rialzata e da li’ potevano lanciare le pietre…
PM: Ma se lei aveva il casco con la visiera abbassata come ha fatto a farsi male?
Teste: Colpito da una pietra che cadeva dall’alto verso il basso, la pietra ha colpito la visiera dove c’è il perno, non c’è stata rottura del casco, noi avevamo anche la maschera indossata perché stavamo contrastando le persone sia con lacrimogeni a mano che con quelli con il lanciatore. Il giorno dopo ho continuato il viaggio di rientro verso la sede di servizio con i mezzi dell’amministrazione e quando sono rientrato a Padova mi hanno fatto una visita di controllo, mi hanno dato una contusione nella zona parietale sinistra con 5 giorni di prognosi, che poi si sono prolungati a una ventina.
Non è stato risarcito, non si è costituito parte civile.
Avv.Fagioli (parti civili): Si ricorda la dimensione dei sassi?
Teste: Le dimensioni erano varie, non c’era una dimensione unica, poteva arrivare un sasso come un pugno come anche sassi più grossi, infatti il sasso che mi ha colpito mi ha sbilanciato quindi presumo fosse più grosso, perché i caschi sono predisposti a prendere colpi.
AvvLegalTeam: Sull’orario, oggi diceva 16-16:30…  volevo farle una contestazione/aiuto alla memoria, lei è stato sentito e ha fatto una relazione e riferiva come tempo massimo limite le 16
Teste: Noi quando scriviamo gli orari è per dare indicazione, più o meno, perché il nostro orario è iniziato alle 7 e sappiamo che nel primo pomeriggio ci hanno spostati, e li’ abbiamo iniziato a contrastare le persone che avevamo di fronte, indicativamente per fare fede allo spostamento che avevamo avuto, l’indicazione di orario è basata per dire verso quell’ora li’ eravamo in quella zona li’,personalmente quando mi hanno colpito non avevo tempo di vedere l’orologio.
Avv.Vitale: Lei era nella squadra del sostituto commissario Angeletti?
Teste: SI
Avv.Vitale quindi le operazioni che ha fatto lui le ha fatte anche lei? (si). La pietra da cui è stato attinto, si ricorda se arrivava da, lei ha parlato di manifestati di lato, anche, o arrivava dal fronte?
Teste: Noi eravamo dislocati come zona nella parte destra dello schieramento, per cui difficilmente dalla parte sinistra avrebbero potuto colpirmi. La zona nostra interessata era la parte di una montagna che scende fino alla strada e la parte di cancello di fronte a noi.
Avv. Lei ricorda da che direzione arrivasse la pietra?
Teste: Si, dalla zona tra il cancello e la montagna, non l’ho vista perché altrimenti avrei cercato di schivarla come le altre.
Avv. Lei ricorda che c’è un ponte?
Teste: Certo, sulla parte sinistra.
Avv. Lei non si è fatto visitare subito quindi?
Teste: No, perché con il ghiaccio sulla fronte e avendo la mia squadra aggregata sono tornato in servizio quando ho visto che la mia condizione….
Avv. Nella sua relazione di servizio lei riferisce di un’escoriazione
Teste: Un’escoriazione dove, scusi?
Avv: (leggendo) Piccola escoriazione parietale sinistra, mi spiega meglio com’è stata causata’
Teste: A livello tecnico io non so…. so benissimo che mi sono levato il casco dietro le linee in posizione di sicurezza per non essere colpito da altre pietre e li’ toccandomi ho sentito umido, e ho visto con uno specchietto del mezzo che avevo un’escoriazione, non è perdita di sangue, mi si è escoriata la pelle
Avv. Non sa da cosa sia causata di preciso?
Teste: io ho visto che avevo l’escoriazione…
Avv. Lei ha detto che non è stato risarcito, giusto?
Teste: esatto.
Uno dei giudici chiede, per chiarire la dinamica, “lei ha capito se questa pietra si è infilata tra il casco e la visiera?”
Teste: No, ha colpito il casco
Giudice:”Ma quindi c’è stato qualche particolare all’interno del casco che ha sfiorato… stiamo cercando di capire come si è fatto quest’escoriazione”
Teste “Il casco ha un’imbottitura, lo sfregamento, le polveri, gli stessi gas…. l’escoriazione non è data dalla pietra se è protetta dal casco, io ho sentito la pietra colpirmi, ho sentito il dolore, io nel momento che ero li’ con la coda dell’occhio ho visto questa ombra arrivarmi addosso che mi ha colpito alla tempia”.
Avv.LegalTeam: Una precisazione, ma il casco all’interno è imbottito?
Teste: Si, ha una protezione in polistirolo e anche in tessuto
Avv: il suo casco si è rotto?
Teste No, il mio casco ha solo presentato esternamente la strisciatura con un oggetto, la visiera non si è rotta perché comunque non è stato colpito frontalmente ma lateralmente.
Avv.Bertone: Lei prima ha fatto riferimento alla zona del cantiere, qualcuno le ha detto che dove vi trovavate era zona di cantiere?
Teste: Guardi a noi non interessa, noi riceviamo ordini superiori….
Avv.Bertone: Io le ho chiesto se qualcuno vi ha detto se eravate in zona di cantiere
Teste: Non l’ho chiesto io…
Avv.Bertone: Quindi lei deduce?
Teste: Se lei dice cosi’ io deduco, ero dietro un cancello chiuso….
PM: Solo una precisazione, lei ha avuto solo l’escoriazione parietale sinistra come lesioni?
Teste: SI
PM: Lei ricorda il certificato cosa dice?
Teste: Se è possibile leggere una copia
PM: Perché nella sua annotazione lei parla di lieve trauma cranico con escoriazione
Teste: Se è quello del pronto soccorso si, io mi sono recato al pronto soccorso di Padova poi per la visita..

 

Alessandro Paoletti, secondo reparto mobile di Padova. Il 3 luglio era in servizio a Chiomonte. E’ rimasto ferito, quel giorno. Si trovava nei pressi della cabina elettrica, “c’era il fiume, la cabina elettrica e i monti sulla destra, erano circa le 16:00. Ho riportato una contusione all’avambraccio sinistro e al polso, praticamente mentre lo schieramento era schierato, mentre si lanciavano lacrimogeni a mano ci venivano addosso tutte le pietre, insomma materiali di tutto, quando sono stato colpito non ho visto… Ho avuto 5 giorni di prognosi, mi hanno fatto una fasciatura rigida, poi il medico della questura mi ha dato altri 3 giorni”. Non è stato risarcito, non si è costituito parte civile.
PM: E’ stato colpito solo una volta  o più volte?
Teste: Per quello che mi ricordo avevamo le protezioni quindi può darsi che io sia stato colpito anche al corpetto
PM: No quello che si ricorda non il puo’ darsi
Teste: in più occasioni
PM: Da cosa?
Teste: Di tutto, pietre, pezzi di ferro, mattoni….

Avv.Vitale: Senta, ha detto di essere stato colpito verso le ore 16, giusto? (SI) Lei era nella squadra di Angeletti?
Teste: No, io ero con Barbato, la 314. S’era tutti insieme li’ in quella zona, tutto il reparto di Padova era li’, poi c’era anche penso il battaglione dei Carabinieri ma non ricordo di che…
Avv. Ecco ma lei rispetto, si ricorda il luogo, il fianco della montagna
Teste: Allora s’era sulla destra, c’era la barriera, sulla destra c’era la montagna e davanti a noi c’era il ponte e la strada.
Avv. I sassi da dove arrivavano?
Teste: Sia davanti che dalla nostra destra
Avv. Il ponte a che distanza era?
Teste: Il ponte l’avevamo davanti, ora non saprei a che distanza, quanti metri, una decina… forse.
Il teste non ha chiesto risarcimento, non ha un’assicurazione privata.

ATZERI DAVIDE, romano, classe 1982. In servizio al reparto servizi di sicurezza di Roma.Il 3 luglio 2011 era al terzo battaglione Carabinieri lombardia, il 3 luglio era alla maddalena, zona archeologica. Quel giorno è stato ferito “una contusione alla spalla sinistra, una all’avambraccio destro e un trauma contusivo alla caviglia sinistra. Siamo arrivati verso mezzogiorno, durante gli scontri, sono stato colpito più volte, dopo la distrazione della caviglia ho dovuto interrompere il servizio. La distorsione con tutti i sassi che avevano tirato, lungo la superficie a terra, mettendo il piede sopra…..  e la contusione a spalla e avambraccio per i sassi che ci venivano lanciati dal bosco. Al CTO mi hanno dato 7 giorni, poi prolungati a circa 30 giorni. Non sono stato risarcito, non mi sono costituito parte civile.”
PM: Visto che le lesioni sono più di una, sono nello stesso momento o in momenti successivi nella stessa giornata?
Teste: Nella stessa giornata, siamo stati due o tre ore sotto il lancio dei sassi…..
PM: Quindi se ha detto che dopo la caviglia si è allontanato le altre lesioni se l’è procurate prima?
Teste: Si
Avv.parte civile, avvocatura dello stato: Lei è stato assente 30 giorni?
Teste: SI, all’incirca si.
Avv: La lesione da cosa è stata causata?
Teste: sassi
Avv. Indossava lo scudo?
Teste: SI
Avv. Il trauma alla spalla è stato un sasso o lo scudo?
Teste: Un sasso, arrivavano sassi da tutte le parti
Avv. Lei è rientrato in servizio il 2 agosto?
Teste: Si, mi pare il 2 agosto, non ricordo bene.
Avv.Vitale: Lei ha detto che aveva questi 3 focolai di lesione, ha detto che è stato prolungata la prognosi , dal medico di reparto?
Teste: No dal mio medico personale
Avv. Lei ha dovuto mettere una fasciatura alla caviglia?
Teste: Si, al pronto soccorso ho messo una fasciatura e l’ho tenuta per diversi giorni
Avv. La lesione principale è la caviglia?
Teste: Caviglia e spalla
Avv. Nel certificato medico viene riportato “lesioni dipendenti da percosse”, lei è entrato in contatto diretto da qualcuno?
Teste: No, non siamo venuti in contatto con i manifestanti.
Avv.Bertone: Lei ha detto di essere inciampato sui sassi per procurarsi la distorsione, avanzava, indietreggiava o era fermo?
Teste: Non ricrodo, era una molla, si avanzava, si indietreggiava, non saprei, ero nell’area archeologica…
Avv. Il sasso era fermo o si stava muovendo?
Teste: Non glielo so dire, è stato un continuo sassi addosso…
Avv.Bertone: Ha chiesto qualche forma di indennizzo?
Teste: NO.
Avv.Vitale: Quando è andato al pronto soccorso è stato sottoposto solo a esami visivi o anche esami clinici, lastre…
Teste: Una lastra, se non sbaglio
Avv: Successivamente ha fatto altre lastre?
Teste: No, perché comunque non c’era una lesione…

Uno dei giudici chiede ulteriori chiarimenti, per capire il momento della lesione. “Quindi lei va via alle 14 e le due lesioni alla spalla sono state quindi tra le 12 e le 14”. Teste: Si, non saprei dire a che ora esattamente.

DORIA MARIO Vito. Primo battaglione Carabinieri Piemonte, Moncalieri. Nel luglio 2011 prestavo servizio nel primo battaglione Piemonte, il 3 luglio ero in servizio in Via dell’Avanà, Chiomonte, presso la sede della centrale elettrica.
PM: Ha riportato lesioni?
Teste: Si, mano destra e piede destro, contusione, sono stato raggiunto da un oggetto contundente, sia sulla mano che sul piede, sul piede oltre ad un colpo sulla caviglia, con tutti gli oggetti che c’erano a terra sono stato portato via dai colleghi perché non riuscivo a reggermi in piedi.
PM: Lei da cosa è stato colpito?
Teste: Da una pietra, un oggetto contundente, un forte colpo…. sul palmo della mano destra…
PM: La lesione alla caviglia è contemporanea?
Teste: Contemporanea. Ho dovuto togliermi il guanto di protezione per lanciare i lacrimogeni a mano, e in quel momento sono stato raggiunto da un colpo alla mano destra e in quel momento ho sentito un forte dolore alla caviglia. I lanci erano iniziati da un bel po’ di ore prima
PM: Lei è stato colpito solo in quell’occasione o….
Teste: io sono stato colpito solo da questi due oggetti, fino a quel momento non ero stato colpito
PM: Lei ricorda che ore erano?
Teste: Circa le 16:30, con precisione non saprei
PM: Ha interrotto il servizio?
Teste: Per forza, sono stato portato via dai colleghi quando sono riusciti a fare cordone intorno a me sono stato portato prima all’infermeria su al museo e poi al CTO, ho avuto 17 giorni di prognosi, globalmente. Non sono stato risarcito, mi sono costituito parte civile.
Avv.LegalTeam: Ci può spiegare da dove arrivavano gli oggetti che l’hanno colpita?
Teste: Noi eravamo alla centrale, gli oggetti arrivavano dall’alto a destra e di fronte.
Avv. Prima ha detto che si è tolto i guanti…
Teste: Certamente, non si riesce a lanciare i lacrimogeni con i guanti…
Avv. Aveva in mano i lacrimogeni?
Teste: Certo, non era certamente il primo che veniva lanciato…  (spiega mimando la posizione delle mani mentre, nel lnciare il lacrimogeno, è stato colpito al DORSO della mano, non al PALMO).
Avv. Poi lei ha detto di essere caduto per gli oggetti a terra…
Teste: Si, il lancio degli oggetti è iniziato alle 9:30 del mattino, a me l’incidente è successo verso le 16:30 – 17:00
Il teste, incalzato dalle domande dell’avvocato, spiega di essere stato colpito alla caviglia dove non ci sono protezioni.
Avv.Vitale: Lei ricorda che alle 10:30 fosse iniziato il lancio di oggetti?
Teste: Si, il lancio di oggetti contundenti da parte di questi signori
Avv. La prognosi è rimasta quella?
Teste: Si, in due riprese. Prima al pronto soccorso e poi siccome la caviglia mi faceva male è stata prolungata, un primo momento dal CTO e in un secondo momento da un medico del reparto.
Avv: Al CTO le sono stati fatti esami clinici, lastre?
Teste Si, certamente
Avv: E al reparto ha fatto altri esami clinici o solo visivi?
Teste: No, nessun altro same
Avv. Quindi per il prolungamento lei ha detto che stava ancora male
Teste: Si, non riuscivo ad appoggiare il piede per terra.

ALESSANDRO AVALLONE, sesto battaglione carabinieri Toscana, Firenze. Il 3 luglio 2011 era di servizio,  è stato ferito, trauma acustico da scoppio, e inalazione di CS. “Praticamente esplose una bomba carta vicino a me, a qualche metro da me”.
PM: La bomba carta da dove arrivava?
Teste: La zona era l’area museale denominata la maddalena, l’area antistante. La direzione della bomba carta non l’ho vista, ho sentito solamente l’esplosione”.
PM: Era il primo oggetto che veniva lanciato?
Teste: No, erano diverse ore che stavamo sul campo.
PM: E questa bomba carta cosa le ha procurato?
Teste: Io ho continuato il servizio fino al termine degli scontri e poi visto che mi fischiavano le orecchie ho deciso di farmi refertare e farmi accompagnare all’ospedale per un controllo, li’ ho avuto il controllo audiometrico e mi hanno confermato che ho subito un trauma da scoppio.
PM: Adesso la situazione uditiva si è risolta?
Teste: SI. PM: Quanti giorni le hanno dato?
Teste: 5 giorni, poi sono rientrato in servizio.
Non è stato risarcito, si è costituito parte civile.
Avv.Vitale: Non ha avuto nessun indennizzo neanche privato?
Teste: No, no.
Avv. In tutto quanto è durato il servizio?
Teste: Ci siamo adunati verso le 11 e il tutto penso sia finito intorno alle 18:30, circa. Gli scontri sono iniziati verso le 13 circa, nell’area.
Avv. Nel reparto di cui lei faceva parte c’erano anche dei lanciatori di lacrimogeni?
Teste: SI
Avv quindi c’era anche qualcuno con il lanciagranate?
Teste: SI
Avv. E sono state utilizzate, sono state lanciate queste granate?
Teste: SI, sono state lanciate diverse granate
Giudice: Che ore erano?
Teste: Non saprei, suppongo 14:30-16:00..
Avv.LegalTeam: Come fa a dire che era una bomba carta e non un petardo?
Teste: ordigno rudimentale?
Avv. Volevo capire la differenza tra la bomba carta e un petardo
Teste: Penso per la forte esplosione
Avv. Pensa, quindi non ha trovato nulla. Grazie.

Altro teste, in servizio al VI battaglione carabinieri TOSCANA, CAVALIERE. Il 3 luglio era in prossimità del museo alla Maddalena. “Ero intento ad avere con la mia mano sinistra uno scudo che mi riparava principalmente da pietre, arrivavano un sacco di pietre, il braccio mi era molto sollecitato nello sforzo di contrapporre forza per quelle pietre”. “Non ero in prima fila, avevo altri colleghi davanti a me e mi riparavo dall’alto, venivano incontro a noi io ricordo soltanto pietre, mi riparavo con lo scudo e mi davano un forte contracolpo, quindi ho sforzato moltissimo il braccio… ho avuto 3 giorni di prognosi, finiti quelli credo che abbia prolungato, non ricordo di quanto…. credo qualche settimana.. “
PM: Quanto è durato questo sua doversi riparare?
Teste: Guardi io l’orologio non l’ho visto ma è stato un bel po’, anche a più riprese, non solo una volta.
Non è stato risarcito, non  si è costituito parte civile.
Avvocatura dello Stato: il documento trasmesso dall’amministraione…. a me sembra che lei sia stato assente dal 3 al 5 di luglio
Teste: Si, non ricordo la data, i giorni li ho presi perché mi sono fatto male….
Avv: Ma lei parlava di qualche settimana
Teste: Ma infatti ho detto che non ricordo, mi sono fatto male, un dolore muscolare un po’ mi è passato, però…
Avv.Fattizzo: mi interessava approfondire la sua lesione. Lei all’ospedale CTO ha riferito “percosse in seguito a scontri” , quindi lei ha avuto delle percosse sul braccio?
Teste: Mah, forse quando mi urtavano anche i colleghi, perché io sono caduto…
Avv. E’ stato percosso dai colleghi?
Teste: No, non necessariamente le percosse sono volontarie
Avv: Io leggo qui il certificato
Teste: Io sono stato anche intossicato da CS
Avv. Lei non aveva una contusione, fondamentalmente uno sforzo muscolare…
Teste: io quello che ho detto a  voi ho detto anche a medico, le dico la verità, poi non so cosa ha scritto il medico…
Avv. Quindi lei non ha avuto una contusione
Teste: io non riuscivo ad alzare il braccio, il livido non necessariamente può essere all’esterno
Avv. Non aveva un livido?
Teste: non so se ci ho fatto caso ma credo, credo di no…
Avv. Crede di no?
Teste: Boh, non ricordo, è passato tanto tempo.

 

Carabiniere scelto Cianfoni Daniele, legione Toscana, Firenze. Luglio 2011 in servizio presso il VI Battaglione, il 3 luglio era presso il museo, turno dalle 11, fine. “Museo sopra la gaglieria a Giaglione, il nome preciso non lo ricordo. Io quel giorno ho riportato lesioni, trauma cranico, un sasso mi ha preso sul casco e mi ha fatto questo trauma.”
PM: E’ stato colpito al casco da un sasso o da più sassi?
Teste: Quello specifico che mi ha portato il trauma…. poi altri….
PM: Ha sentito dolore? Come fa a dire che rispetto ad altri sassi che uno…
Teste: Evidentemente era più grande
PM: Come mai quello e non quelli prima le hanno provocato?
Teste: perché con quel colpo ho sentito contraccolpo al collo
PM: Ha smesso di lavorare o ha finito il servizio?
Teste: Ho finito il servizio, poi alle 18:30 siamo andati tutti al CTO, mi hanno dato 5 giorni, poi sono stati prolungati di altri 15.
Non è stato risarcito, non si è costituito parte civile. E’ successo verso le 17, verso la fine del servizio.

FELICI LUIGI, terzo battaglione Milano, nel luglio 2011 era di servizio in Valsusa, Chiomonte, il 3 luglio ha riportato lesioni alla spalla sinistra. “Il museo archeologico, mi è arrivata una pietra, un sasso”
PM: Da dove arrivavano?
Teste:”Arrivavano di fronte, c’erano i manifestanti,”
PM: E’ stata lanciata solo questa pietra che ha colpito lei?
Teste: C’erano tantissime pietre…. io ho sentito quella, è quella che ho sentito di più, ce n’erano tante… era quasi a fine manifestazione, più o meno le 17, siamo riusciti a terminare il servizio poi ci siamo recati in ospedale, mi hanno fatto una lastra e non hanno riscontrato nulla ma solamente la contusione, c’era un livido. Mi hanno dato, non ricordo bene, mi pare 8 giorni“.
PM: Al verbale di sommarie informazioni ha detto 6 giorni.
Teste: Si, 6 giorni.

Non è stato risarcito, non si è costituito parte civile.

GAROFALO BIAGIO, VI battaglione Toscana. Nel luglio 2011 “eravamo comandati di servizio al primo cantiere della TAV, località Val di Susa, La Maddalena di Chiomonte, con il mio contingente”

PM: si è procurato delle lesioni?
Teste: Si, contusioni allo sterno lato sinistro, poi intossicazioni da lacrimogeni artifizi artificiali (??)
PM: Mi può parlare di questa contusione?
Teste: Sono stato colpito probabilmente da un oggetto metallico che mi ha colpito allo sterno
PM Cosa intende allo sterno?
Teste: Qui sulla cassa toracica. Mi sono stati refertati 7 giorni di malattia. Poi sono rientrato al lavoro.
PM Ha detto di essere stato colpito da un oggetto
Teste: Diversi oggetti, pietre, poi ho respirato fumo…. verso mezzogiorno, abbiamo preso servizio a quell’ora più o meno, i sassi arrivavano dal lato della montagna, della collina.
Non è stato risarcito, si è costituito parte civile. IL PM non ha altre domande.
Avv.Fattizzo: Senta ci può spiegare meglio la dinamica che ha portato la sua lesione?
Teste: Gliel’ho detto, stavamo tutti insieme li e ci siamo trovati avvolti da esplosioni, bombe carta, bulloni, tutto…
Avv. Cos’è che l’ha colpita?
Teste: Io non lo so, un bullone, qualcosa di forte, mi ha lasciato un livido sul petto
Avv. Quindi lei è caduto per terra’
Teste: Si, sono caduto per terra, no, non sono caduto per terra, ho continuato a fare servizio nonostante che stavo male
Avv. Lei aveva protezioni?
Teste: Si, avevo il jacket, la protezione…
Avv. Ma questa cosa che l’ha colpita da dove è stata lanciata?
Teste: Dall’alto, quasi orizzontale…. io ero messo di faccia verso la zona collinare…
Avv. Poi lei ha riferito un’intossicazione, stavate lanciando lacrimogeni?
Teste: Si, ci stavano lanciando di tutto
Avv. Ma VOI lanciavate lacrimogeni?
Teste: Si qualche collega, ma era più distante
Avv. Lanciavano lacrimogeni a mano o ….
Teste: Non ho visto, c’era sole, confusione, non si capiva…. li’ in mezzo
Avv.D’Amico: Lei ha una sua assicurazione privata?
Teste No
Avv Ha fatto domande d’indennizzo all’amministrazione?
Teste: Si, forse una causa di servizio, una cosa del genere… ho ricevuto risposte ma adesso non so nulla, non ricordo esattamente
Avv Le  è stata riconosciuta la malattia?
Teste: Adesso non me lo ricordo, se la causa di servizio è riconosciuta… non lo so
Avv. Le hanno fatto una quantificazione di cosa le spetta?
Teste: Non so rispondere.

Teste PINO AMEDEO.VI Battaglione Carabinieri Toscana. Nel luglio 2011 era in servizio presso la seconda compagnia del VI Battaglione Toscana, il 3 luglio era aggregato al contingente di Torino, presso il cantiere La Maddalena, zona museo. “Ho riportato lesioni, contusioni per 5 giorni, polso e ginocchio. Durante gli scontri mi sono arrivate numerose pietre che colpivano sia il ginocchio che il polso”.
PM: Solo pietre? Teste: Pietre e anche bombe carta, poi nella confusione c’era parecchia roba.
PM: Ricorda la bomba carta?
Teste: Si, forse anche più di una
PM Ma a seguito del lancio di bombe carta è successo qualcosa di particolare?
Teste: Fui scaraventato a terra e raccolto poi dai colleghi
PM: Le lesioni?
Teste: Sul polso e sul ginocchio,  poi anche in testa… ma avendo il casco
PM: La contusione è mediale coscia destra, non ginocchio
Teste: Vabbè, sulla coscia…
PM: Il polso è perché è stato colpito o quando è caduto a seguito della bomba carta?
Teste: In primis per una pietra, poi successivamente immagino sia aumentato per la caduta
PM Si ricoda che ore erano, quando è stato colpito?
Teste: Immagino fossero le 16:00  16:30
PM Perché immagina?
Teste: Perché gli scontri sono durati dalle 13 fino alle 17 circa
PM: Dopo che è caduto a seguito di questa bomba carta ha continuato il servizio? E’ stato allontanato?
Teste: Prima un ragazzo mi ha portato fuori, poi vedendo che c’erano gli altri miei colleghi sono rimasto anch’io li’ a dare un aiuto
PM: Lei oltre al certificato che abbiamo visto ha avuto altri giorni di prognosi?
Teste: Si, dal mio dottore, 3 se non ricordo male.
Non è stato risarcito, si  è costituito parte civile.
Avv.Fattizza: Senta può spiegare dove si trovava nel momento in cui è caduto per terra?
Teste: Ero nella zona museo
Avv: Rispetto al museo archeologico dove?
Teste: Eravamo al centro di quella zona, il museo era alle nostre spalle
Avv. E gli oggetti che arrivavano e che ha descritto da dove arrivavano?
Teste: Da una collinetta in cui c’erano i NO TAV
Avv Perché è caduto per terra?
Teste: Per lo scoppio di una bomba carta, eravamo un gruppo e la bomba carta ci è scoppiata per terra
Avv Ha trovato i resti? Ha potuto raccoglierli?
Teste: No, no perché c’era un campo di battaglia, era quasi impossibile
Avv Però è sicuro che fosse una bomba carta, perché ne è sicuro?
Teste. Perché, dalla deflagrazione
Avv Gli altri colleghi vicino a lei sono caduti?
Teste Si, qualcuno si
Avv. Sono caduti tutti per terra?
Teste: no, qualcuno si….
Avv. Ha avuto un trauma acustico?
Teste: non so
Avv. E invece la lesione sulla coscia? E’ sicuro di non essersela procurata quando è caduto per terra?
Teste: Eh questo no, negli scontri non è facile individuare….
Incalzano le domande dell’avvocato, per capire in che momento si è ferito e se la ferita è conseguenza della caduta (cosa che sembra dalla ammissione precedente, ma che viene successivamente negata dal teste che dice di non aver capito bene la domanda). Un altro avvocato del legal team chiede il motivo per cui non ha fatto domande di risarcimento, visto che ha subito un infortunio sul lavoro e si è costituito parte civile, come mai non si è avvalso anche delle procedure di copertura assicurativa obbligatoria che sicuramente ha, c’è un motivo? Il teste risponde che non c’è nessun motivo, non l’ha richiesto, punto. L’avv.Fattizzo ha ancora una domanda: Ma in altre occasioni si è avvalso dell’indennizzo o no? Le è mai capitato? Il PM fa notare che si è fuori capitolato, l’avvocato chiede di verificare se è una prassi non avvalersi….
Il giudice chiede se il trauma alla coscia destra è una conseguenza di un oggetto che gli è caduto addosso o di un oggetto? Il teste risponde: DI UN OGGETTO. Un sasso.

GIORGIO MAGLIOCCA VI battaglione carabiniere toscana, Firenze. Il 3 luglio era in servizio nel museo archeologico, La Maddalena. E’ rimasto ferito, “distrazione cervicale”, “mi hanno tirato dei sassi, sul casco, il collo mi ha fatto molto male”.
PM: Sul casco è stato colpito solo una volta o più volte?
Teste : due volte, ho sentito subito dolore al collo, ho continuato il servizio e siamo andati appena finito il servizio tutti all’ospedale. Mi hanno dato 6 giorni, poi sono rientrato in servizio”.
PM: Si ricorda a che ora è stato colpito dal sasso che le ha causato il male al collo?
Teste: io ricordo che quando sono arrivato lassu’ era circa l’una, poi quando mi è arrivato il sasso non me lo ricordo.
Non è stato risarcito, si è costituito parte civile, non ha chiesto indennità all’amministrazione.
Avvocatura dello Stato: Lei ha continuato il servizio dopo essere stato colpito?
Teste: Si, fino alla fine del servizio.
Avv. Dove può collocare temporalmente il momento in cui è arrivato il sasso, sono stati due momenti ravvicinati o distanziati?
Teste. Distanziati.
Avv.Fattizzo: Dal certificato medico risulta che “lei si infortunava inciampando… ”
Teste: No, cioé …
Avv. Fattizzo: lei è caduto perché ha messo il piede nella buca…
Teste: Ho messo il piede nella buca, ma per evitare di cadere, ho avuto un contraccolpo quando ho messo il piede nella buca ho sentito il dolore al collo, il SECONDO dolore al collo, perché il primo l’ho avuto quando è arrivato il sasso SUL CASCO.
Avv. Però il male al collo se l’è procurato quando stava cadendo….
Teste: in tutti e due i casi, quando ho ricevuto i sassi sul casco mi sono imbarcato anche là
Avv. Però al pronto soccorso non ha riferito…
Teste: nella relazione di servizio c’è …
Giudice: Cosa dice nella relazione di servizio, cosi’ resta una contestazione precisa?
Avv.Fattizzo: Qui dice, ma in realtà è una SIT, “il teste viene invitato a rispondere alle seguenti domande”, quindi lei è stato sentito, non ha fatto una relazione
Teste: SI.
Avv: Lei qua dice “mettevo il piede in una buca presente sul terreno che mi causava un imbarcamento del tronco con forte dolore al collo, durante gli scontri un sasso mi colpiva al casco, procurandomi un dolore al collo”. Quindi l’imbarcamento lo dice nella seconda parte, quando lei fa una carica di alleggerimento, giusto’? (SI) e mette il piede in una buca, che “causava l’imbarcamento del tronco”…
Teste: Si, sia nel primo che nel secondo….
Avv. Nel secondo caso quindi è una specie di colpo di frusta
Teste: Sia nel primo che nel secondo
Avv. E poi nel pronto soccorso riferisce che si infortunava inciampandosi…
Avv.Vitale: Lei quindi non ha fatto la relazione di servizio ma è stato poi sentito…
Teste: ho fatto anche la relazione di servizio
Avv. Perché non riesco a trovare la relazione di servizio. Quando è stato sentito per sommarie informazioni?
Teste: Qualche mese dopo, non so…
Avv.Fattizzo: il 29 dicembre 2011 lei viene sentito alle ore 8:30 a Firenze negli uffici del comando. Il referto medico invece viene fatto nell’immediatezza?
Teste: Si, il 3 luglio
Avv. Però lei nell’immediatezza riferisce infortunio INCIAMPANDO, mentre 3 mesi dopo dice di avere avuto anche il colpo sul casco, vale di più quello che ha detto subito…
Teste: Per me vale la seconda
Avv.Nel senso che tre mesi dopo lei si ricorda di più di quello che è successo nell’immediatezza del fatto?
Teste: SI
Avvocatura di Stato: C’era solo lei quel giorno?
Teste: No, eravamo tanti
Avv. Quanto durava l’esame medico? Quando parlava con il medico ed è stata fatta la relazione sulle cause del suo sinistro?
Teste: cinque minuti
Avv. Ma siete entrati nel dettaglio della dinamica?
Teste NO.
Giudice: Lei prima ha fatto un accenno di questo tipo, ma al pronto soccorso ha parlato anche dei sassi o ha parlato della distorsione?
Teste: mi faceva male il collo ho parlato della distorsione
Giudice: Poi a dicembra ha parlato nel secondo sasso….
Avv.Vitale: ma lei non ha detto “mi fa male il collo”, o meglio le chiedo, il medico può avere scritto ERRONEAMENTE senza SUA INDICAZIONE che lei è INCIAMPATO?
Teste: No, assolutamente, l’ho detto io.
Giudice: Un chiarimento, se nella relazione di servizio che lei dice di avere redatto il 3 luglio ma non so se le parti hanno, lei ce l’ha fisicamente questa relazione?
Teste No, ho quelle del capitano non ho la mia…
Giudice: Vorrei sapere se in questa relazione lei ha parlato del primo sasso, del secondo sasso e della buca…
Teste. Io ho parlato del primo sasso e della buca, del secondo sasso non sono sicuro
Avv.Vitale: Lei ci parlava della relazione del capitano, ma quale capitano?
Teste: il comandante del contingente
Avv. E quindi ha consegnato a tutti la sua relazione di servizio?
Teste. No, no
Avv. Solo a lei?
Teste NO, non ce l’ho, forse ho sbagliato a parlare….

Loto, un altro teste del VI Battagliere toscano, Carabinieri. Il 3 luglio era in servizio a Chiomonte, nella zona degli scontri,
Teste: sono stato colpito da un sasso alla coscia destra, mi è stata data una prognosi di 3 giorni per una forte contusione alla coscia destra.
PM: io però sul certificato leggo una contusione al ginocchio destro.
Teste: Si, vabbè, ora i particolari non …

Avv.Vitale: Chiedo scusa ma non so che referto stia vedendo
PM: Quando è stato sentito per sommarie informazioni parla di contusioni al ginocchio, penso. Comunque ci spieghi dove è stato colpito, così decidiamo noi se è il ginocchio o…
Teste: devo rispondere? Lo dice il referto, sarà 3 o 4 cm sopra il ginocchio
PM: Da che cosa è stato colpito, se lo ricorda?
Teste: Certamente, da un sasso, un sasso di rimbalzo, durante una carica di alleggerimento, il sasso arrivava di fronte a me perché la carica era frontale, quindi dalle persone che stavamo contrastando in quel momento, è arrivata una pioggia di sassi, arrivava di tutto, bulloni esplodenti, bombe carta, biglie d’acciaio lanciate con la fionda
PM E’ stato colpito solo dal sasso?
Teste: SI
PM QUanti giorni ha avuto?
Teste: credo 3 giorni, poi mi sono preso una licenza.
PM: Lei ricorda a che ora?
Teste: Considerando che gli scontri sono stati ininterrotti dalle 13:30 alle 18:30, io l’ho scritto anche nella mia relazione di servizio, sinceramente non guardiamo l’orologio, abbia pazienza, dopo che sono stato colpito… il dolore non lo senti, siamo carichi di adrenalina.. io ho continuato il servizio
PM: Ricorda se ha continuato per pochi minuti, per un’ora, per cercare di collocare nel tempo, ricorda di essere andato avanti molto con il servizio dopo il colpo?
Teste: Sono andato avanti finché non ci è stato dato il cambio
PM: Ma tra il momento in cui sono lanciati i sassi e quando lei smette il servizio, il sasso che colpisce lei è più vicino al lancio dei sassi o verso la fine?
Teste Non glielo so dire.
Non è stato risarcito. PM: E’ costituito parte civile?
Teste: E’ in corso, senza’altro lo farò.. non so, ha tutto in mano l’avvocato, io ho chiesto…

L’avv.Fattizzo incalza con le domande, per capire se stava correndo mentre è stato ferito. Il teste risponde sarcasticamente “normalmente durante una carica si corre”.
Avv. Cos’ha riferito al pronto soccorso?
Teste: ho riferito quello che è successo, ci chiedevano dove ci siamo fatti male e non rispondevamo ci siamo fatti male li’…
Avv. E sinteticamente il medico ha scritto contusioni?
Teste: il medico ha scritto secondo la mia testimonianza
Avvocatura dello Stato: la domanda dove si è fatto male era riferita a quale parte del corpo o alla dinamica dell’incidente?
Teste: Chi me me l’ha fatta questa domanda, mi scusi?
AvV.Stato: la domanda del medico CTO è riferita a quale parte del corpo?
Teste: No, il dove era il luogo, perché il dove mi sono fatto male era evidente
Avv.Vitale: Vi veniva chiesto COME vi eravate fatti male?
Teste: Si, come e dove
Avv.D’Amico: Lei ha un’assicurazione privata?
Teste: Assolutamente no
Avv. Ha inoltrato domanda all’amministrazione cui lei appartiene per infortunio?
Teste: Quale amministrazione, della difesa?
Avv. Non ha mai inoltrato richieste di indennizzi di alcun  genere?
Teste No, perché noi siamo comandati di servizio, quindi…

LONGHI ALESANDRO, terzo battaglione Lombardia, Milano. IL 3 luglio era al cantiere di Chiomonte, ha riportato lesioni. “Una contusione al ginocchio, destro. Me la sono procurata con dei sassi che mi hanno colpito”.
PM Sassi lanciati da chi?
Teste: Presumibilmente dai manifestanti.
PM: E’ stato colpito da uno o più sassi?
Teste: Molti, molti sassi.
PM: Dove si trovava in particolare?
Teste: Non posso dire una zona particolare perché nell’arco della giornata abbiamo fatto ripetutamente avanti e indietro.
PM: Ma quando è stato colpito riesce a collocarlo?
Teste:No, avevo l’adrenalina che mi teneva in piedi, poi a fine servizio mi sono reso conto che….
PM: Ma in che zona era?
Teste: Arrivavano sassi da tutte le parti
PM: Ma in che zona eravate?
Teste: Non posso rispondere in maniera specifica, andavamo avanti, andavamo indietro, a seconda di come le circostanze si presentavano.
PM: Lei nella SIT 2011 ha dichiarato che si trovava nell’area archeologica…
Teste: ero al museo archeologico
PM Si ricorda a che ora è stato colpito?
Teste: Abbiamo cominciato a far servizio a mezzogiorno e gli scontri sono perdurati 4, 5 ore
PM Lei non colloca nel tempo la ferita?
Teste No, le ripeto, avevo l’adrenalina che mi teneva su
PM Quindi lei ha finito il servizio?
Teste: SI
PM Quanti giorni ha avuto di prognosi?
Teste mi pare 10 giorni
PM Perché il certificato medico parla di 6… ce ne sono altri?
Teste: No, allora ricordo male, non ci sono altri giorni, allora erano 6
Non ha chiesto indennità, non ha avuto risarcimenti.
Avv.Vitale: Chiarimento terminologico, ci ha detto prima cantiere, poi ha precisato… lei lo definisce cantiere perché le era stato detto che quello spiazzo erboso era all’interno del cantiere o l’ha dedotto?
Teste: no, ho proprio sbagliato prima, perché so che quando si arriva al cantiere si scende, noi invece siamo saliti, la terminologia esatta è museo archeologico
Avv: quindi lei sa che quell’area era all’esterno del cantiere?
Teste: Noi come siamo arrivati li’ ci hanno detto salite su perché ci sono dei problemi e siamo stati li’ per tutto il servizio
Avv Se non ho capito male lei non ha individuato il sasso che ha causato la lesione al ginocchio?
Teste: no perché me ne sono arrivati tanti, su tutto il corpo….
Avv Lei ha descritto quello che era successo  al pronto soccorso o no?
Teste: Certamente
Avv Ma si parla solo di contusione nel certificato medico
Teste: Certamente.
Avv. Lei ci ha detto che il sasso che l’ha attinta è stato presumibilmente lanciato dai manifestanti, la domanda è…. i suoi colleghi lanciavano sassi?
Testi: NON MI RISULTA
AVv. c’erano altri soggetti che lanciavano sassi?
Teste: Io vedevo sassi che volavano nella nostra direzione, poi vedevo gente che lanciava sassi nella nostra direzione, si alzavano, lanciavano, si abbassavano
Avv. Lei ha un’assicurazione privata?
Teste: La mia assicurazione risarcisce dopo il quinto giorno, io ne ho fatti sei quindi non ho fatto neanche la domanda ,sarebbe stata più la burocrazia del guadagno effettivo
Avv. Quindi non ha fatto domande all’assicurazione privata e non ha chiesto indennizzi, ma si è costituito parte civile?
Teste: SI

Teste MARIANI STEFANO. VI battaglione carabinieri Toscana.  (PAUSA)

Giovine Paolo, riferisce ferite ma non con precisione, al punto che è lo stesso PM a precisare i punti nel quale è stato colpito.
Avv.Vitale. Senta, lei è stato sentito il 28 dicembre 2011, ha detto adesso che siete arrivato verso le 12 ma nel verbale sommarie informazioni dice che siete arrivati alle 13
Teste: mi sa che erano le 12
Avv. Senta lei prima ci ha detto che… sempre nel verbale di SIT parla di coscia sinistra e caviglia destra, ma nel certificato di pronto soccorso si dice “giunge in PS per essere curato contusione gamba e coscia, la caviglia non...”
Teste: gamba… io mi ricordo che mi avevano fasciato la caviglia, avevo un ematoma sulla coscia e mi avevano fasciato la caviglia.

Teste RIZZATO, cacciatori di Calabria, all’epoca dei fatti terzo battaglione Lombardia. PM: Lei ricorda se il 3 luglio 2011 si trovava presso il cantiere di Chiomonte? Teste: Si, sono arrivato sul posto all’incirca alle 12:30 ed ero addetto in squadra come lanciagranate. Ero nella zona archeologica.
PM: La zona archeologica è piuttosto vasta, nell’area fronteggiante il bosco?
Teste: Si, nell’area fronteggiante il bosco. Sono stato colpito in un tentativo di carica, colpito da una pietra e poi ho avuto un trauma acustico da esplosione di bomba carta, più o meno alle 16:30, la pietra mi ha colpito sul torace alla parte destra, la pietra proveniva dal bosco, perché i facinorosi erano posizionati in altura e le pietre arrivavano dappertutto.
PM: E l’oggetto che le ha provocato il trauma acustico, anche questo arrivava dal bosco?
Teste: Si, era una bomba carta. Sono andato in ospedale al CTO, mi hanno dato 7 giorni di prognosi, poi ho continuato per ulteriori trenta in aggiunta, quindi complessivamente all’incirca 37.
PM: E i successivi chi glieli ha dati?
Teste: in ospedale, in provincia di Reggio.
Non è stato risarcito, non ha una sua assicurazione.

Parte civile avvocatura dello stato: L’arma dei Carabinieri segnala nel suo caso un’assenza di complessivi 7 giorni, corrispondente alla prognosi dell’ospedale, a me risulta che lei sarebbe rientrato in servizio il 9 luglio siccome lei parla di un prolungamento ci può spiegare? E’ stato effettivamente assente?
Teste: Si, sono stato assente, io dal pronto soccorso lamentavo un dolore al torace ma dai controlli al PS non risultava granché, la visita è poi stata fatta in un secondo momento
Avv: Quindi lei avrebbe ripreso servizio ad agosto?
Teste: Si, il 10 se non ricordo male…
Avv.Fattizzo: Volevo ci chiarisse in quale circostanza lei ha avuto l’esplosione della bomba carta, cosa stava facendo in quel momento?
Teste: Stavamo avanzando con tutto il gruppo oltre la recinzione, per una carica, la bomba carta è esplosa alla mia sinistra a distanza di un metro
Avv. Ha potuto vedere che si trattava di una bomba carta? Ha raccolto o….
Teste: Ho sentito, e non poteva essere altro
Avv: Come mai non poteva essere altro? Non poteva essere un petardo?
Teste: lo scoppio della bomba carta è un attimino più potente di un petardo
Avv. Dopo la visita in ospedale lei ha fatto altre visite dove?
Teste: L’ospedale di Casaxxx (non si capisce)
Avv. Hanno fatto dei test audiometrici?
Teste: Il certificato era inerente il torace, per quanto riguarda il trauma acustico ho recuperato perfettamente.
Avv. Ha potuto vedere la pietra che le è arrivata al torace?
Teste: In quella situazione, preso dalla fatica, dopo tante ore, in mezzo a tante pietre e con la bomba carta non ….
Avv. E’ stato colpito sulle protezioni?
Teste: No, al torace non abbiamo protezioni
Avv: Niente?
Teste: Non abbiamo protezioni
Avv.Vitale: Non ho capito se lei ha ripreso servizio il 9 e poi è andato all’ospedale…
Teste: No, non ho ripreso servizio
Avv. Lei è stato sentito a SIT, sommarie informazioni, il 28 dicembre 2011, presso il comando provinciale di Milano, terzo battaglione, dal maresciallo Sardo, lei in quell’occasione ha parlato solamente di 7 giorni di prognosi formulati dal Pronto Soccorso di Torino, a domanda se aveva altro da aggiungere non ha detto nulla di questo ulteriore periodo di malattia, sta fornendo giustificazione?
Teste: in quell’occasione no, non ricordo…
Giudice: dal capo d’imputazione risulterebbe anche un’ustione a chiazza…
Teste: Si, sul braccio destro, dall’esplosione della bomba carta si è staccato un pezzo di carta o di cartone, si è attaccato sulla giubba, e mi ha attaccato una lesione, un pezzo di carta rovente
Giudice ha bruciato la giubba?
Teste No, bruciato no, però mi ha provocato la lesione…
Giudice :Ma lei ha detto che non aveva protezione, indossava il giubbotto di ordinanza?
Teste: il giubbotto di ordinanza ha delle tasche ma non ha protezione, l’unica protezione è lo scudo…
Giudice : Però in questo caso il sasso ha superato lo scudo?
Teste: Dalla parte destra, comunque eravamo in salita, terreno disconnesso….

Rizzo Franco, effettivo sezione Carabinieri di Roma, Garbatella. Era in servizio  a Chiomonte per prevenzione, a domande del PM risponde “siamo stati oggetto di un fitto lancio di pietre, pietre e ordigni rudimentali”.
PM: Vi è stato ordinato di caricare?
Teste: Si, confermo, i manifestanti erano all’interno di un bosco che si trovava alla fine della distesa, c’è stata una carica e siamo stati soggetti a un fitto lancio di pietre appena entrati nel bosco, non ricordo l’orario preciso perché il lancio di oggetti e pietre è durato parecchio tempo. Noi siamo arrivati sul posto intorno alle 12 però gli scontri sono durati diverse ore.
PM: Lei è stato ferito?
Teste: All’atto della carica, entrando nel bosco siamo stati oggetto di lancio di pietre, abbiamo indietreggiato e sono caduto, e ho avuto una distorsione al polso sinistro…
PM: Quindi non perché è stato colpito ma perché indietreggiava?
Teste: Si, confermo, magari nella confusione sono anche stato colpito ma in modo lieve… magari non mi sono accorto
PM: Però lei riportava la caduta per l’arretramento
Teste: Si, la caduta e poi a causa dell’enorme nube di gas… ho avuto problemi alle vie respiratorie
PM: Qui si parla di irritazione congiuntivale quindi vuol dire agli occhi
Teste: Si ma ho avuto anche difficoltà a respirare. La prognosi all’inizio è stata 3 giorni, in tutto ho fatto 10 giorni, gli altri giorni me li ha dati il medico di famiglia, i 3 giorni il CTO di Torino.
Non è stato risarcito, non ha assicurazione privata, non si è costituito parte civile.
L’avvocato del legal team chiede per cosa siano stati dati ulteriori giorni di prognosi dal medico di famiglia, il teste risponde per la distorsione al polso. Il giudice chiede a che ora è successo, il teste non ricorda, più o meno “intorno alle 14,15”.

Teste ZUCCARINI Umberto, romano, battaglione Lombardia. In servizio a Chiomonte il 3 luglio. Ha iniziato il servizio intorno alle 12, “la zona non avevamo una zona precisa, noi andavamo avanti e indietro in base a come era la situazione”. PM: Se le dico zona museo archeologico? Teste: Si, eravamo ANCHE li’.
PM: E durante la postazione al museo archeologico ha avuto scontri con i manifestanti?
Teste: certo, siamo stati oggetto di lancio di pietre..
PM: Solo pietre?
Teste: Pietre e anche bombe carta, tutto il resto che veniva dietro, di tutto e di più. Noi le cariche le facevamo di alleggerimento per evitare che ci continuassero a bersagliare di pietre.
PM: A che distanza eravate?
Teste: La distanza variava, in base alla posizione.  Io sono caduto mentre scappavo, scappavo mi allontanavo… sono caduto e ho avuto contusioni alla spalla e al collo … sono caduto perché eravamo oggetto di lanci di pietre, eravamo inseguiti”
PM Si ricorda a che ora è avvenuta questa sua caduta?
Teste: Non mi ricordo a che ora ma alle 16:30 ero in ospedale, mi hanno diagnosticato frattura della spalla e alcune lesioni sul corpo, ematomi, eccetera, dovuti al lancio di pietre... Ho fatto circa 3 mesi in totale di malattia, tra collo e spalla
PM Inizialmente vedo che il CTO le avrebbe dato 30 giorni
Teste: si, inizialmente si, poi ho avuto uscite di midollo spinale al collo….  (???) sono stato assente circa 3 mesi.
Non è stato risarcito, non ha assicurazioni, si è costituito parte civile.
Avvocatura dello Stato: senta, le risulta di aver avuto un assegno dal comando generale di 145 euro nel novembre 2011?
Teste: Si , sono spese mediche che ho sostenuto per esami vari
Avv. Quindi  non è una pratica di rimborso o indennizzo, lei ha fatto domanda?
Teste: io ho fatto domanda per causa di servizio
Avv. E la sua assenza, in base alla documentazione trasmessa dall’arma dei carabinieri sarebbe durata fino al 1° agosto, sarebbero 30 giorni, la malattia successiva è stata in continuità?
Teste: no, io sono rientrato in servizio, ma continuando ad avere i problemi al collo non ero in grado di fare lo stesso tipo di servizio perché i dolori erano piuttosto forti, ho dovuto fare altre infiltrazioni di ozonoterapia per fare rientrare queste contusioni
Avv.D’Amico: Dunque ha detto a domanda della parte civile di aver fatto domanda di un indennizzo per causa di servizio, qual è stato l’esito? Lo sa? E’ in trattazione?
Teste: E’ in trattazione, ancora devono farmi sapere
Avv.Fattizzo: Quindi lei dal 1° agosto è tornato in servizio ma non poteva fare quello che faceva prima?
Teste: Sono rientrato per la contusione alla spalla ma le contusioni al collo mi si erano accentuate, ho lavorato per qualche giorno poi ho dovuto richiedere la malattia
Avv.Vitale: Lei comunque è caduto non per contatto da manifestante?
Teste: No, non mi hanno toccato
Avv. Lei ci ha detto 100 giorni di malattia totale, ma quando è stato sentito a SIT il 4 gennaio 2012 ha dichiarato “perdeva l’equilibrio…. prognosi iniziale di 30 giorni seguiti da altri 30 giorni concessi dal medico curante”
Teste: si adesso i giorni precisi non li ricordo, 30 o 60, o 60 in totale perché 30+30
Avendo dichiarato 30+30 in SIT…
Teste: allora è più probabile 60
Giudice: però lei parla di contusioni, non di fratture… nel campo d’imputazione c’è scritto contusione escoriata
Teste: C’è il referto del CTO, mi diedero 8 giorni per la frattura
Giudice: più o meno a che ora è successo questo trauma?
Teste: Più o meno le 16 – 16:30

 

Teste Valvo Vincenzo, il 3 luglio era in servizio a Chiomonte, area del museo archeologico. Ha iniziato il servizio alle 11, fino alle 18:30, circa.
PM: Qui io leggo che ha iniziato circa alle 13:00
Teste: no, l’adunata era alle 11, partivamo sempre due ore prima.
PM: Mentre lei si trovava nell’area archeologica ha avuto scontri?
Teste: Si, nello schieramento, nel battaglione, eravamo intenti io personalmente ad evitare di essere colpito.
PM: Cosa vuol dire?
Teste: Nel senso che i manifestanti dalla collinetta tiravano sassi e altre cose verso di noi
PM Altre cose cosa intende?
Teste: intendo biglie di acciaio e… sassi… ho sentito degli scoppi, penso bombe carta anche, io sono stato colpito in testa, sul casco, da una pietra particolare un po’ più grossa delle altre… Al Pronto Soccorso mi hanno dato 5 giorni, e poi all’incirca altri 10 il mio medico personale.
PM: Io qui leggo contusioni spalla sinistra e trauma contusivo rachide cervicale… come si è fatto la contusione alla spalla se è stato colpito al casco?
Teste: Sono stato colpito al casco e suppongo mi siano arrivate delle pietre perché quando sono arrivato in ospedale non riuscivo più a muovere la spalla ,mi faceva male. L’orario preciso non me lo ricordo, dopo che sono stato colpito ho continuato il servizio e sono andato in ospedale alle 18:30. Di preciso non ricordo quando sono stato colpito, ma penso intorno alle 14, 14:30 circa.
PM: Quindi è stato colpito da una pietra?
Teste: Sasso, si.
PM: L’ha vista?
Teste: Si, l’ho vista quando mi è arrivata addosso.

Il teste non ha assicurazione privata, non si è costituito parte civile.
Avv.Vitale: inizialmente le vengono diagnosticati 5 giorni, giusto? Il prolungamento della prognosi è stata fatta a seguito di esami clinici?
Teste: no, nessun esame specifico.

Teste Graziano Matteo, Carabinieri battaglione Toscana. Il 3 luglio ha iniziato il servizio alle ore 11, adunata, arrivando sul cantiere intorno alle 12:30 circa. Era nella zona vicino al museo archeologico, è rimasto li’ fino alle 17:00 – 18;00, hanno avuto scontri con i manifestanti. “Gli scontri sono consistiti nel lancio di pietre e oggetti vari, bulloni ho visto anche per terra, ordigni esplosivi, e eravamo li’ a fare lo sbarramento… ”
PM: Avevate il compito di proteggere l’ingresso, di evitare che i manifestanti accedessero all’area?
Teste : Si,
PM: Lei è stato colpito ?
Teste: Si, ripetutamente da vari sassi, braccio destro, spalla destra, coscia, ripetutamente, durante a tutta l’area degli scontri.
Non ha lasciato il servizio, è rimasto fino alla fine, al CTO gli hanno poi diagnosticato contusioni multiple guaribili in 5 giorni, il suo medico curante gli ha dato altri 7 giorni. Quando è stato sentito il 29 gennaio non ha parlato del medico curante e dei complessivi 5+7 giorni, ma alla domanda del PM il teste risponde “non ricordo bene”. Non si è costituito parte civile, non ha un’assicurazione privata.
Avv.Vitale: Se non ho capito male lei non ricorda esattamente l’impatto, giusto?
Teste: no… è arrivato…
Av.Vitale: Questo è avvenuto nel corso delle cariche nel bosco?
Teste: Anche nell’indietreggiamento
Avv. Lei ha visto se ci fossero pietre che arrivavano anche alle sue spalle, ovvero se qualcuno dietro di lei lanciasse pietre?
Teste: No assolutamente
Avv Non lo ha visto o lo esclude?
Teste: Lo escludo, le forze dell’ordine…

Guigliotti Gianpaolo. Era alla guida di un mezzo, successivamente siccome ci sono stati scontri “pesanti, anche gli autisti sono stati impiegati in OP e ho partecipato alle varie cariche e soprattutto al recupero dei feriti, a piedi. Il mezzo era stato parcheggiato, chiuso. Siamo arrivati intorno alle 13 e quasi nell’immediatezza sono cominciate le cariche. Da parte mia dopo 10 minuti rispetto agli altri perché dovevo parcheggiare il mezzo e poi raggiungerli. ero nello schieramento sul lato sinistro di tutto il contingente del mio battaglione che aveva fatto servizio quel giorno. Il battaglione eravamo schierati vedendo la montagna di fronte nella prima, seconda e terza linea.” Il PM suggerisce area archeologica, il teste “Si, so che c’era il museo, c’erano delle reti, il lato retrostante il museo. Sono stato colpito da una pietra abbastanza grossa sul casco e da alcune biglie lanciate penso con delle fionde perché mi sono arrivate molto forte, sul lato sinistro del torace. Quando sono andato al pronto soccorso mi hanno diagnosticato il problema muscolare al collo e una contusione all’emitorace sinistro, ho avuto 10 giorni di prognosi da parte dei medici, è bastato quel tempo per curarmi e guarire. L’orario del ferimento non lo ricordo perché è stato tutto continuo, non ho avuto modo di poter concetrare un orario, dalle 13:30 noi abbiamo finito alle 18:30 come scontri, alla fine ho visto l’orologio si può dire”. PM: Lei ha riferito che ha soccorso un finanziere….
Teste: si, c’era un ragazzo che si era fatto male durante una carica, vedendolo in terra l’ho preso e l’ho portato via, nel portarlo via mi è arrivata la pietra sul casco, perché mi sono girato
PM Quindi nella sua dichiarazione dice che è stato colpito da pietre alla schiena
Teste Confermo, mentre io mi sganciavo per portare via questo ragazzo mi colpivano dietro il jacket e avevo dolore alla schiena
PM: sulla schiena o casco?
Teste Sulla schiena i bulloni… sul casco una pietra…
Non è stato risarcito, non ha un’assicurazione privata, si è costituito parte civile.

LENA FABRIZIO, VI battaglione Toscana. Sono arrivati intorno alle 13, già informati degli scontri in atto, sono scesi dai mezzi indossando già tutte le attrezzature. “Subito dopo una galleria ci hanno fatti deviare sopra per un sentiero e siamo arrivati al museo, e li’ con la mia squadra al seguito mi sono posto in testa alla squadra e abbiamo fatto fronte ai manifestanti e li’ poi la cosa veramente è stata dura, siamo stati bersaglio di bulloni, bombe carta, di tutto.”
PM: Anche sassi, acido….
Teste: Sassi, bottiglie di acido, inizialmente non sapevamo cosa fosse ma si rompevano e usciva il fumo quindi siamo stati quanto meno in allerta. Io sono stato colpito da un masso sulla caviglia, una lesione al calcagno destro, ho retto finché ho potuto poi sono stato portato nel locale adibito a infermeria, vicino al museo, dove sono stato medicato e poi sono andato in ospedale a Torino dove mi hanno riscontrato una contusione al calcagno destro, guaribile mi pare in 6-8 giorni, ma sono stato costretto a prendere altri giorni fino a un massimo di 25 giorni, perché poi mi son preso la licenza mia per poter rientrare in servizio in maniera più tranquilla”
PM Lei ha proceduto al fermo di qualcuno dei manifestanti?
Teste: Con la mia squadra venivano fatte cariche di alleggerimento e in alcune circostanze sono state prese due persone, io ne ho preso uno.. avevamo la polizia dietro che lo portava via
PM Quindi non l’ha visto in faccia?
Teste: No, erano tutti coperti.. siamo riusciti a bloccarli nella carica di alleggerimento
PM Siete voi che siete andati nel bosco?
Teste No, era lui che è venuto vicino a noi… lanciava pietre sicuramente, all’atto dell’arresto ha cercato di liberarsi ma è stato bloccato
PM: Lei per queste lesioni è stato risarcito?
Teste: Dal mio comando no, ho un’assicurazione ma non potevo farla perché prevedeva solamente i giorni in ospedale e io non ho fatto giorni in ospedale.
Avv.Fattizzo: senta le lesioni se l’è procurate nella carica di alleggerimento?
Teste No, nel contesto, noi avevamo sia la maschera antigas con una prima visiera, maschera e casco con una seconda visiera e uno scudo trasparente, praticamente 3 strati, è arrivato un sasso dall’alto e non sono riuscito a vederlo, stavamo fronteggiando, schierati in assetto, con lo scudo.
Avv.Fattizzo: Ha parlato di bottiglie con acido, ha avuto modo di raccoglierle, avete analizzato il liquido, è rimasto bruciato, qualcuno è rimasto bruciato? Come fate a dire che era acido?
Teste: No, infatti abbiamo saputo dopo, noi abbiamo visto solamente un liquido che nel momento della rottura fuoriusciva del fumo, allora uno prestava attenzione ipotizzando acido o altro, poi in ospedale abbiamo saputo che era acido
Avv. Chi ve l’ha detto?
Teste: Voci che dicevano “addirittura acido”, io personalmente non sono un chimico, come faccio a saperlo?
Avv. D’Amico: Lei ha detto di essere rimasto assente ulteriori 30 giorni…
(interrompo x problemi connessione)
L’Avv.Vitale chiede al teste se ricorda che ci fossero lanci di pietre alle sue spalle, il teste non capisce bene la domanda, poi risponde “ah no, ma dietro c’erano colleghi”. Vitale vuole mostrargli un video, ci sono problemi sull’impianto che collega i vari monitor presenti in sala, Vitale propone di mostrare il video su un PC portatile, ma si tenta ancora di mandare il video sul circuito dei monitor. Il monitor per il pubblico non funziona. (Video cernetta parte seconda)
Avv.Lei vede che c’è un soggtto in primo piano, ci può dire cosa sta facendo?
TEste: Sembra un agente di polizia…. si, vedo che lancia una cosa….
Avv, Se lei vede anche di seguito… si vede personale delle forze dell’ordine che lancia…
Teste: Si, si, cioé si vede… Ma ripeto io qui vedo solamente qualche pianta, vedono che lanciano qualcosa, i luoghi non li riconosco, molta vegetazione,
Avv: ma c’è personale della polizia che lancia oggetti
Teste: Quello si…
PM: Si potrebbe solo capire se si contesta solo al teste di essere stato presenta al lancio?
Avv: Noi sappiamo che quello è un filmato dell’area archeologica, ho chiesto al teste se sapesse, se ricordava che tirassero pietre alcuni colleghi, gli ho mostrato il video per vedere se ricorda altri particolari, non li ricorda….
Giudice: Lei ricorda a che ora ha preso questa pietra sul calcagno?
Teste: Non lo so precisamente, però ricordo che poco prima mi è esplosa la bomba carta e avevo vicino il carabiniere Avallone, poteva essere dieci minuti dopo, non di più, se lui ha detto il tempo… a me sembrava di aver fatto servizio di un’ora invece è durato 4 o 5 ora, il tempo vola, posso dirle 10 minuti dopo la bomba carta, forse un’ora e mezzo dopo inizio servizio, forse tra le 15 e le 17…

ROTUNDO ANGELO. “Il 3 luglio siamo arrivati sul cantiere alle 12, quando siamo arrivati ci hanno impiegati subito”
PM: impiegati per cosa?
Teste:Per la manifestazione, c’erano lanci, lanci di pietre e bottiglie.
PM: Bottiglie di cosa?
Teste: Non so, alcune di birra, c’era puzza di birra…. Sono stato colpito, ero a 20 metri di distanza dai manifestanti e sono stato colpito da una pietra sul petto.”
PM: Solo una pietra?
Teste: No, anche una bottiglia
PM: Una bottiglia di birra o acido?
Teste: Acido.
PM: E le hanno causato lesioni questi due colpi?
Teste: Qualche lesione, si, 8 giorni di prognosi, poi ho chiesto una proroga di altri 15, complessivamente 23 giorni.
PM: Si ricorda l’ora in cui è stato colpito rispetto all’ora di arrivo?
Teste: Un’ora dopo che siamo arrivati
PM: Intorno alle 14?
Teste: Si, poi sono rimasto fino alla fine. Mi sono recato in ospedale alla fine del servizio, le 19
PM: Si ricorda se per questo è stato risarcito?
Teste No, nessun risarcimento.
Il teste si è costituito parte civile.
Avv.Fattizzo: senta, si ricorda con precisione dove si trovava quando è stato colpito?
Teste: Dietro al museo archeologico, il museo era alle spalle. Gli oggetti provenivano dalla collina.
Avv. Lei ha detto di essere stato colpito da una bottiglia che conteneva acido? (SI) perché ha raccolto la bottiglia, l’ha fatta analizzare?
Teste: Mi ha sciolto parzialmente la tuta…
Avv. E le altre lesioni ha avuto un sasso all’addome?
Teste: Al petto
Avv e le lacerazioni all’avambraccio?
Teste per la bottiglia
Avv Quando è stato refertato lei ha riferito un trauma policontusivo e inalazione di lacrimogeni, trauma policontusivo non si dà atto delle bruciature, lei le ha riferite quando era in ospedale?
Teste si…
Avv guaribili in 8 giorni, chi le ha fatto il prolungamento?
Teste il medico curante
Avv su che base le ha fatto il prolungamento?
Teste avevo ancora le croste sul braccio
Avv di queste bruciature non si dà atto minimamente nel certificato, di che grado?
Teste penso lieve, perché hanno soltanto applicato del disinfettante e coperto
AvvD’Amico: su queste presunte ustioni, che estensioni avevano?
Teste: una quindicina di centimetri
Avv quanto larghe?
Teste 15×4, dal gomito fino all’avambraccio
Avv Com’erano fatte? Ci descriva quest’ustione
Teste Un’ustione, una bruciatura..
Avv c’erano bolle sulla pelle?
Teste bolle no, mancava qualche strato di pelle
Avv e tutto questo non risulta da nessun certificato?
Teste No, non ha ritenuto il dottore di scriverlo sul certificato
Avv lei aveva un’estesa bruciatura di 15×4 cm e non  è stata riportata minimamente? Contusione e bruciatura da acido sono due cose diverse, lei non sa spiegare come mai?
Teste: il medico ha ritenuto più opportuno riferire la contusione
Avv.Vitale: Senta, lei prima ci ha detto, se nel corso di un servizio lei subisce la distruzione del casco, del manganello, lo deve segnalare?
Teste: Al caposervizio
Avv.Vitale: Quindi risulta tracciato, lei ci ha detto che c’è stata una fusione della mimetica?
Teste: Si, una lacerazione
Avv. Una lacerazione o una bruciatura?
Teste: E’ stata bruciata.
Avv. Lei ha consegnato questa tuta? C’è traccia del fatto che ha segnalato la bruciatura?
Teste: No, è stato segnalato ma la tuta  è stata buttata
Avv Quindi non c’è traccia da nessuna parte..  E’ stata distrutta
Teste: E’ stata distrutta, l’ha distrutta il personale dell’ufficio
Avv. Chi?
Teste: io l’ho consegnata al reparto vestiario.
Avv Lei è stato sentito per sommarie informazioni ma non ha parlato di tuta mimetica, sa spiegare come mai?
Teste Non ricordo.
Giudice: Ma lei indossava un tuta mimetica?
Teste: Si una tuta come la chiama lei?
Giudice: Quella scura?
Teste: Si, quella scura.
Giudice: Certificati medici in relazione alle ustioni?
PM: C’è il certificato del pronto soccorso
Giudice : E i certificati di prolungamento?
Teste: (non si capisce)
Avv.Legal Team: Solo una precisazione, lei alla prima visita ha avuto 8 giorni di prognosi e non hanno ritenuto di riportare l’ustione, conferma?
Teste: Si
Avv Quindi 8 giorni in riferimento alla contusione… quindi l’ustione di 15 cm x 4 da acido è stata considerata guaribile da 8 giorni e nemmeno riportata nel referto?
Teste: Si
Avv. Va bene.
Avv. Vitale: Abbiamo detto il corpo di appartenenza?
PM: Carabiniere battaglione TOSCANA.

SALVI ANTONIO, VI battaglione Toscana.3 luglio 2011 era in zona archeologica, nei pressi del museo, con il museo alle spalle. E’ giunto sul posto intorno alle 12:30 circa, arrivati sul posto si sono posizionati li.
PM: Avete avuto scontri con i manifestanti?
Teste: SI
PM: Subito?
Teste: Subito, immediatamente. Ci lanciavano di tutto dalla collina, pietre, bombe carta, bulloni.
PM: Leggo anche che vi hanno lanciato bottiglie, si ricorda?
Teste.NO
PM: Lei è stato colpito da questi oggetti?
Teste: Si, da un po’ di pietre, la parte destra della coscia
PM Le ha procurato lesioni?
Teste: SI, mi hanno dato 5 giorni + 5 giorni….
PM E’ stato colpito da una pietra all’inguine ed è questa la conseguenza?
Teste probabilmente si
PM Si ricorda a che ora è stato colpito?
Teste NO

Il teste è rimasto fino alla fine, non ha lasciato il campo, non ha un’assicurazione, non si è costituito parte civile (risponde a monosillabi alle domande del PM).
Avv.Vitale: senta, sono stati utilizzati lacrimogeni in quella giornata?
Teste SI

Avv Lei ha inalato dei gas?
Teste anche
Avv ha avuto problemi per l’inalazione?
Teste NO
Avv non ha lamentato fastidi al pronto soccorso?
Teste Si, perché…
Avv allora ha avuto problemi
Teste Si…quando sono andato al pronto soccorso mi hanno controllato e i parametri erano nella norma
Avv Nel certificato medico c’era scritto di verificare nelle 48 ore successive i parametri respiratori….
Teste si ma poi non è successo nulla
Avv. Il prolungamento il medico curante l’ha fatto su un esame clinico?
Teste No, mi faceva male, l’inguine, perciò ho chiesto di prolungare i giorni…

Giudice: il colpo all’inguine è dovuto a una pietra?
Teste: un sasso
Giudice: Ricorda di avere ricevuto un colpo?
Avv.Vitale: Lei ha potuto apprezzare la traiettoria del sasso che l’ha colpita?
Teste: ero davanti alla collina quindi per forza davanti… non l’ho visto arrivare, se l’avessi visto l’avrei potuto evitare, non l’ho visto.

Discussione sulle prossime udienze, ci sono ancora 71 testi dell’accusa da sentire, il PM propone di convocarne almeno 50 per il 24 cosi’ che in caso di disdetta ce ne siano abbastanza da sentire, per quelli senza giustificazione verrà disposto l’accompagnamento. Il PM chiede di affrontare il problema lista testi della difesa, il Giudice rimanda alla prossima, il PM nota che la lista “è piuttosto striminzita, con 10 testi ad udienza”.

Simonetta Zandiri – TGMaddalena

Qui il calendario delle prossime udienze:

This article has 2 comments

  1. La farsa continua e non avrà piacevoli risvolti…
    Liber* Tutt*

  2. Pingback: Maxi processo #notav aula bunker, diretta udienza 10 febbraio 2012-tgmaddalena.it | NUOVA RESISTENZA