LUNEDI’ 14 NOVEMBRE 2016

ORE 21,00

Incontro pubblico sul processo d’appello per i fatti del 27 giugno-3 luglio 2011 a Chiomonte e sulle attuali pratiche di resistenza No Tav alle misure restrittive

Al tribunale di Torino sta per concludersi l’appello ai 53 No Tav già processati in primo grado per avere partecipato a quelle giornate di lotta. All’apertura del secondo grado il pubblico ministero dichiarò: “Sono qui per proseguire lungo la linea tracciata dalla procura di Torino di Gian Carlo Caselli, che condivido in pieno: una linea di grande rigore all’interno, naturalmente, di una cornice di garantismo”, e l’andamento delle udienze ha confermato in pieno questa impostazione. Ciò mentre una pratica di libertà e orgoglio, sostenuta dalla campagna “Io sto con chi resiste”, contro la pioggia di misure restrittive, sta mettendo in difficoltà la strategia repressiva dello Stato. Ne parliamo con avvocati, imputati del “Processone” e attivisti No Tav.

Sorgente: Incontro pubblico sul processo d’appello per i fatti del 27 giugno-3 luglio 2011 a Chiomonte – cox18

Comments are closed.