Il testo rimanda ad azioni e scritte simili prodotte nei giorni scorsi dai ‘No Border’.

“Attenzione: ti ha commosso ‘La vita è bella di Benigni’? Sappi che anche oggi in questa stazione potranno essere rastrellati esseri umani avviati alla deportazione!”

E’ questo il testo di una locandina, affissa questa mattina nei pressi della biglietteria della stazione ferroviaria di Bordighera, quasi come uno ‘strillo’ di un quotidiano. Sono stati i Carabinieri della città delle palme, nell’ambito di un normale servizio di controllo svolto nella zona a trovare la locandina e, ovviamente, a rimuoverla prontamente.

Ora i militari stanno svolgendo le indagini del caso, rilevando anche le impronte digitali sulla locandina. Questo anche se, viste le precedenti azioni simili, tra locandine ed adesivi, tutto potrebbe ricondurre a qualche ‘No Border’. Si tratta comunque di una nuova dura accusa, come quelle al confine di stato e sui pullman della Riviera Trasporti.

Fonte: SanremoNews

 

Una semplice informazione su quanto accade quotidianamente in questa ed in tante stazioni italiane diventa quindi oggetto di “indagine”, vengono rilevate addirittura le eventuali impronte digitali sulle locandine, “rimosse prontamente”.

Benvenuti nel LAGER ITALIA.

 

Tags:

Comments are closed.