“Sia in questa perquisizione, sia in quelle ordinate per stalking, sono stati sequestrati dei computer a dei collaboratori degli avvocati regolarmente nominati, in cui c’erano tutti i documenti della difesa del processo dei 56 NO TAV. Un dato estremamente grave che va ad inficiare pesantemente le possibilità della difesa, una cosa inaccettabile in qualunque paese civile e democratico”, Alberto Perino alla conferenza stampa odierna.

Comments are closed.